Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio nota

Data:

03/06/2010


Dettaglio nota

Mercoledì 9 giugno alle ore 16.00, alla Farnesina, il Ministro degli Affari Esteri, Franco Frattini terrà una conferenza stampa in occasione della Giornata Mondiale contro lo sfruttamento del lavoro minorile (12 giugno 2010) per rilanciare l’attenzione e l’impegno a favore dei diritti dei minori, settore in cui l’Italia e’ da sempre attivamente impegnata.

All’evento, promosso dal Ministero Affari Esteri insieme al Cesvi, parteciperanno, tra gli altri, il Direttore della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo, Elisabetta Belloni, il Presidente del CESVI, Giangi Milesi, ai rappresentanti locali di ILO e UNICEF e del coordinamento Per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (PIDIDA).

Durante la conferenza stampa saranno presentati gli ultimi dati dell’ultimo rapporto ILO sul lavoro minorile, “Accelerating action against child labour”, secondo cui nel mondo ci sono circa 215 milioni di minori sfruttati di età compresa tra 5-17 anni: il 60% di essi è impiegato nel settore agricolo, mentre sono 115 milioni i bambini assoggettati alle peggiori forme di sfruttamento: dalla schiavitù alla prostituzione, fino alla drammatica realtà dei bambini soldato (se ne calcolano circa 250.000 in tutto il mondo).

In occasione della Conferenza stampa sarà possibile visitare la mostra fotografica “Workers. Storie di infanzia negata” di Cristina Francesconi, 25 foto sulla realtà dello sfruttamento del lavoro promossa nel quadro della campagna internazionale “SCL – Stop Child Labour – School is the best place to work” e con la collaborazione della Commissione Europea. La mostra, che sarà presente alla Farnesina fino al 17 giugno, è già stata presentata in diversi Paesi europei e località italiane, con lo scopo di coinvolgere e sensibilizzare giovani, imprese e tutti gli attori impegnati in attività ad elevato contenuto sociale, nell’ambito della lotta contro lo sfruttamento minorile e della tutela del diritto all’educazione.

I giornalisti e cine-foto-operatori interessati a seguire l’evento, sono pregati di chiedere uno specifico accreditamento, utilizzando il sistema di accreditamento online che prevede la compilazione di un formulario interattivo, disponibile sul sito www.esteri.it nella sezione “Area Giornalisti” al quale può essere allegata, in formato digitale, la documentazione prevista, entro e non oltre le ore 12.00 dell’8 giugno p.v.

Qualora, in casi del tutto eccezionali, non fosse possibile effettuare l’accreditamento online, le richieste, redatte su carta intestata e a firma del Direttore dell’organo di stampa rappresentato, indicanti nome e cognome, luogo e data di nascita, numero di un documento di riconoscimento e qualifica, potranno essere inviate via fax al Servizio Stampa e Informazione del Ministero degli Affari Esteri (tel. 06/3691.3432 fax 06/3691.2122).

I giornalisti e cine-foto-operatori accreditati potranno accedere al Ministero degli Affari Esteri dall’ingresso sito in via della Macchia della Farnesina a partire dalle ore 15.15.


Luogo:

Roma

10431
 Valuta questo sito