Nota Informativa - Presentazione del progetto di gemellaggio per la riforma della Giustizia Amministrativa in Tunisia (Roma, Palazzo Spada, 20 dicembre 2018)
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Nota Informativa - Presentazione del progetto di gemellaggio per la riforma della Giustizia Amministrativa in Tunisia (Roma, Palazzo Spada, 20 dicembre 2018)

Data:

18/12/2018


Nota Informativa - Presentazione del progetto di gemellaggio per la riforma della Giustizia Amministrativa in Tunisia (Roma, Palazzo Spada, 20 dicembre 2018)

20 dicembre, ore 15.00, Palazzo Spada, presentazione Gemellaggio

Italia -Tunisia per riforma Giustizia Amministrativa tunisina

 

Giovedì 20 dicembre, alle ore 15.00, presso la Sala di Pompeo di Palazzo Spada (piazza Capo di Ferro, 13) si terrà l’incontro promosso dal Consiglio di Stato di concerto con il Ministero degli Affari Esteri, per presentare il progetto di gemellaggio (cosiddetto “twinning”) per la riforma della Giustizia Amministrativa in Tunisia.

L’evento si aprirà con gli indirizzi di saluto del Presidente del Consiglio di Stato Filippo Patroni Griffi e del Presidente del Tribunale Supremo Amministrativo della Tunisia Abdessalem Mehdi Grissiaa, del Ministro per gli Affari Europei Paolo Savona e del Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea Beatrice Covassi.

 

Seguiranno gli interventi del Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale  Elisabetta Belloni, in rappresentanza del Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale Enzo Moavero Milanesi, e del Capo del Progetto del Gemellaggio Claudio Contessa.

Il progetto di Gemellaggio per la riforma della Giustizia Amministrativa in Tunisia, che verrà presentato il 20 dicembre alle ore 15, è frutto dell’aggiudicazione (v. c. stampa 17 ottobre 2018) del “twinning” in favore del Consiglio di Stato italiano coadiuvato dall’Ambasciata italiana a Tunisi e dal Ministero degli Affari Esteri, che ha prevalso sulla candidatura di un consorzio franco-tedesco coordinato dal Conseil d’Etat.

Dopo la firma del contratto lo scorso 30 novembre tra il Consiglio di Stato italiano e il Ministero dello sviluppo, degli investimenti e della cooperazione internazionale della Repubblica Tunisina, il progetto avrà inizio a gennaio con l'insediamento a Tunisi del Consigliere residente Sergio Zeuli. Si tratta di una importante forma di collaborazione visto che la Tunisia è un partner di centrale importanza nella strategia mediterranea dell’Italia.

I giornalisti interessati sono pregati di accreditarsi entro e non oltre le ore 12.00 di mercoledì 19 dicembre, inviando una mail ad ufficiostampa.cds@giustizia-amministrativa.it o via fax al numero 06.68272336.


27725
 Valuta questo sito