Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio intervento

Data:

17/12/2008


Dettaglio intervento

“Il senso di questa sesta edizione della Conferenza degli ambasciatori è di confrontarci  a viso aperto, tra di noi, con la complessità del mondo del XXI secolo e le numerose sfide che questa complessità pone al nostro lavoro. Come adattarci  e attrezzarci  di fronte alle nuove sfide.

L’incertezza e fluidità del mondo in cui viviamo, le nuove e diffuse minacce alla nostra sicurezza e la competizione politica ed economica che è stata accentuata da globalizzazione e  multipolarismo  hanno  avuto una conseguenza evidente:  si è fortemente accresciuta la ‘domanda di diplomazia’. L’efficacia della nostra azione internazionale è oggi più di ieri fondamentale sia per rassicurare i nostri cittadini di fronte alle minacce del mondo interdipendente sia per creare  quelle condizioni adatte affinchè il sistema Italia possa competere efficacemente nel mondo interdipendente.  Sicurezza e competitività : non abbiamo scelto a caso questi due temi. Coincidono infatti con le aspettative della nostra utenza nazionale. Aspettative a cui già oggi rispondiamo in maniera eccellente grazie al lavoro dei nostri Ambasciatori, impegno e spirito di sacrificio, per il quale vorrei esprimere il mio massimo riconoscimento.  Ed e’ un ruolo - gli ambasciatori come policy makers - che vorrei rafforzare ed incoraggiare in maniera concreta.

Propongo di porci un obiettivo per l’anno che sta per iniziare: selezionare un certo  numero di  aree geografiche sulle quali attraverso le riunioni d’area ed il contributo d’impostazione dell’ Unità di Analisi e Programmazione  potremmo predisporre  ‘strategie d’area nazionali’ da poter sottoporre all’attenzione del Consiglio dei Ministri: Veri e propri ‘Piani d’azione’ del Sistema Italia”.

 


Luogo:

Roma

8491
 Valuta questo sito