Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio intervento

Data:

20/05/2009


Dettaglio intervento

(Fa fede solo il testo effettivamente pronunciato)

Bambini contesi

• Premessa: il fenomeno della sottrazione internazionale dei minori deve essere affrontato con più efficacia ed in modo più univoco da parte governativa. Ci troviamo infatti di fronte ad un fenomeno che ha dimensioni allarmanti, molto più esteso di quanto di quanto si possa pensare. 

• I casi di sottrazione internazionale in trattazione presso il Ministero degli Affari Esteri hanno avuto negli ultimi anni un aumento esponenziale: nel 1998 solo 89, nel 2007 sono passati a 212, a 248 nel 2008 e a ben 258 ad oggi.  È l’Europa che registra il maggior numero di bambini contesi: il 60% del totale nel 2008, a riprova della maggiore osmosi tra i Paesi europei e del fatto che i bambini non vengono contesi solo tra genitori con marcate differenze di origine culturale o religiosa, ma sempre più all’interno di coppie miste europee.

• A fronte di questo preoccupante estendersi del fenomeno, il Ministero degli Affari Esteri è da tempo impegnato sul fronte della prevenzione della sottrazione internazionale dei bambini attraverso un’opera di informazione al pubblico. A ottobre dello scorso anno è stata presentata alla stampa la sesta edizione dell’opuscolo “Bambini contesi. Guida per i genitori”, che intende accrescere la consapevolezza rispetto ad un fenomeno spesso sottovalutato al suo insorgere perché matura nell’ambiente familiare senza che se ne abbia piena coscienza. (guida che trovate qui distribuita)

• L’attività della task force favorirà una pronta ed unitaria reazione da parte delle competenti Istituzioni, ciascuna per gli aspetti di propria competenza, fin dalla prima segnalazione di un caso di sottrazione e potrà concorrere ad una sua tempestiva soluzione, rendendo certamente più efficaci gli attuali meccanismi di coordinamento e più rapide le misure di intervento.

• La Task Force interministeriale è un organismo operativo e tecnico che raggruppa funzionari dei Ministeri degli Affari Esteri, dell’Interno e della Giustizia.

• La task force si riunirà periodicamente (una volta al mese) presso la Direzione Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie del Ministero degli Affari Esteri e si occuperà dei singoli casi di sottrazione internazionale che coinvolgano le tre istituzioni, favorendo un’azione condivisa da parte dei tre Ministeri, ciascuno per gli aspetti di propria competenza, in Italia e nei confronti delle Autorità straniere coinvolte.

• La mia azione a Bruxelles.

Ho sempre avuto molta attenzione nei confronti dei minori e nel corso del mio precedente mandato, quando ero Vice Presidente della Commissione Europea, i diritti dei minori facevano parte del mio portafoglio. In quel contesto abbiamo adottato diversi provvedimenti a favore dei bambini, quali:


• Regolamento Bruxelles II, 1 marzo 2005: consente il riconoscimento all’interno dell’Unione Europea delle sentenze relative all’affidamento dei minori, per creare uno spazio unico europeo di diritto di famiglia e per migliorare la situazione dei minori dopo la separazione dei genitori;

• Numero verde europeo 116 000 per i minori scomparsi (è importante che l’Italia ora lo adotti); progetto che il mio collega, Roberto Maroni, sta implementando a livello nazionale;

• 2006: Provvedimenti contro i video giochi violenti;

• Carta europea per i diritti del fanciullo;

• Forum europeo per i diritti dei bambini, inaugurato a Berlino nel 2007;

• Politica generale per la lotta ai reati informatici, in particolare pedopornografia;

• System child alert: I tecnici della Commissione Europea stanno finalizzando le linee guida per l’applicazione di una normativa europea unica che speriamo possa entrare presto in vigore in tutti i paesi europei.


Attività del Ministro degli Esteri per la protezione dei bambini: Ho promosso personalmente un’iniziativa che vede i bambini di Gaza curati negli ospedali italiani

Questo per dare delle risposte più concrete ai cittadini che si trovano coinvolti in quest’orribile fenomeno e soprattutto per proteggere con maggior efficacia i nostri piccoli connazionali loro malgrado protagonisti di vicende che vanno gestite con la massima cura er attenzione, ad evitare che il possibile conflitto giurisdizionale tra Corti di differenti paesi, sia pregiudizievole al superiore interesse dei bambini.


DATI RELATIVI ALL’ANNO 2008


CASI DI SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI RISOLTI NEL 2008:

TOTALE =50

1. EUROPA= 32                                PARI AL 64% DEL TOTALE

- Austria = 1
- Danimarca =1
- Fed. Russa = 2
- Francia = 4
- Germania = 4
- Malta = 1
- Portogallo = 1
- Regno Unito = 1
- Rep. Ceca = 3
- Romania = 3
- Slovacchia = 2
- Spagna = 1
- Svizzera = 4
- Turchia = 1
- Ucraina = 3

2. RESTO MONDO =18                      PARI AL 36% DEL TOTALE

 

NUMERO E PERCENTUALE DEI CASI RISOLTI IN EUROPA

Tot 32     perc.    64%

Modalità di soluzione
 
RIMPATRIO GIUDIZIALE = 13  ( 41%)
ACCORDO EXTRAGIUDIZIALE =  3  (9%)
COMPOSIZIONE AMICHEVOLE  = 16 (50%)
TOTALE = 32

NUMERO E PERCENTUALE DEI CASI RISOLTI RESTO DEL MONDO
Tot 18     perc. 36%

RIMPATRIO GIUDIZIALE = 5 (30%)
ACCORDO EXTRAGIUDIZIALE  = 7 (38%)
COMPOSIZIONE AMICHEVOLE = 6   (32%)

 

 


CASI DI SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI RISOLTI NEL 2009:

TOTALI =  18

1. EUROPA= 11                                      PARI AL 62   % DEL TOTALE

- Croazia = 1
- Finlandia = 1
- Polonia = 5
- Spagna = 1
- Fed. Russa = 1
- Francia =1
- Olanda =1

2. RESTO MONDO = 7                        PARI AL 38    % DEL TOTALE

 


ANNO 2009

NUMERO E PERCENTUALE DEI CASI RISOLTI IN EUROPA
Tot 11     perc. 62%   


Modalità di soluzione
 

RIMPATRIO GIUDIZIALE = 3   (28%) 
ACCORDO EXTRAGIUDIZIALE = 6 (54%)
COMPOSIZIONE AMICHEVOLE  = 3 (28%)

NUMERO E PERCENTUALE DEI CASI RISOLTI RESTO DEL MONDO
Tot  7     perc. 38%

RIMPATRIO  GIUDIZIALE =  4 (57%)
ACCORDO EXTRAGIUDIZIALE = 3 (43%)
COMPOSIZIONE AMICHEVOLE  = 0

 


Luogo:

Roma

9059
 Valuta questo sito