Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio intervento

Data:

14/07/2009


Dettaglio intervento

(fa fede solo il testo effettivamente pronunciato)

Sono molto lieto di essere qui oggi per la presentazione del primo Campionato del Mondo di Baseball in Europa. Vorrei rivolgere a tutti un caloroso benvenuto, salutare le autorità intervenute, nonché ringraziare gli organizzatori e felicitarmi con loro per il lavoro svolto, oltre che incoraggiarli per quello che ancora rimane da fare.

Il Campionato del Mondo di Baseball si inserisce in un fitto programma di rilevanti eventi di carattere sportivo organizzati nel corso di quest’anno nel nostro Paese: vorrei ricordare, in particolare, i Giochi del Mediterraneo, che si sono conclusi da pochi giorni a Pescara, ed i Mondiali di Nuoto, che si apriranno a breve a Roma. Tali eventi si sono incrociati e si susseguono alle importanti riunioni politiche ed economiche multilaterali che l’Italia – nella sua veste di Presidente di turno del G8 – sta ospitando, da ultimo il Summit de L’Aquila. Vorrei qui ricordare, in proposito, che proprio negli ambienti dove si è svolto il Vertice de L’Aquila è stata esposta la Coppa del Mondo di Baseball che sarà consegnata al Paese vincitore di questi Campionati Mondiali.

Quest’anno il Campionato del Mondo di Baseball viene organizzato per la prima volta in Europa. Questo fatto mi sembra rilevante soprattutto per due ragioni: anzitutto, perché potrà consentire alla diffusione ed alla crescita d’interesse anche fra i più giovani per uno sport bellissimo ma ancora non sufficientemente conosciuto nel vecchio continente; in secondo luogo, poiché il Campionato si svolgerà in diversi Paesi europei, la sua organizzazione diventerà motivo di collaborazione tra loro, di “integrazione europea”.

L’organizzazione dei Campionati del Mondo di baseball nel Vecchio Continente è un riconoscimento della crescita che questo sport ha registrato negli ultimi decenni in Italia ed in Europa dove oggi si contano circa 30.000 iscritti alle varie federazioni, con 450 impianti sportivi dedicati esclusivamente a questo sport, dei quali circa 100 dotati di illuminazione notturna.

Quanto all’Italia, il suo ruolo sarà davvero centrale nell’organizzazione dei Campionati, giacché ospiteremo molte delle partite previste e la stessa finale per il titolo mondiale, che si terrà a Roma il 27 settembre 2009.

Prendendo spunto dal Baseball, permettetemi di sottolineare quanto siano cruciali i valori che lo sport è capace di generare nella persona e nelle relazioni, di ogni genere, che essa costruisce nel suo rapporto con la realtà: lo sport genera passione, favorisce la comprensione reciproca, fa crescere valori comuni come l’imparzialità, l’autodisciplina, la solidarietà, lo spirito di squadra, la tolleranza, il fair-play. Con queste caratteristiche, lo sport è dunque capace di divenire strumento prioritario di promozione della pace e di diffusione di valori fondamentali tra i popoli, quali la non discriminazione, l’eguaglianza fra i generi, la promozione della cultura e dell’etica.

L’Italia è da sempre impegnata nel sostegno delle attività sportive e nell’organizzazione di grandi eventi che possano rafforzare l’immagine ed il ruolo che lo sport può giocare a favore della convivenza pacifica tra i popoli. A tale proposito, vorrei ricordare che l’Italia si è resa protagonista di una decisa azione a sostegno della richiesta del Comitato Olimpico Internazionale di ottenere lo status di osservatore all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York, affinché il valore delle attività sportive, come quelle che celebriamo oggi, trovino il giusto riconoscimento in ambito internazionale. Questa iniziativa ci appare pienamente in linea con l’approccio stesso delle Nazioni Unite, che hanno da tempo avviato una politica di diffusione dello sport anche come strumento di lotta alla povertà, di prevenzione delle malattie e di sostenibilità ambientale.

A tale ultimo proposito, tengo a sottolineare come i Campionati del Mondo di Baseball del 2009 siano un evento ad elevata sensibilità ambientale, qualificato come “Green Event e che il Ministro dell’Ambiente, On. Prestigiacomo, provvederà a consegnare agli organizzatori l’apposita certificazione.

I temi ambientali sono ormai cruciali per l’agenda globale, come emerso anche in occasione del Vertice del G8 de L’Aquila, ove è stata adottata una Dichiarazione comune sul clima dal Forum delle Major Economies i cui elementi essenziali sono costituiti dall’impegno di contenere il surriscaldamento del pianeta entro i due gradi centigradi e dall’obiettivo globale di una riduzione sostanziale delle emissioni entro il 2050.

Prima di procedere alla consegna della pergamena di invito ufficiale ai Governi dei Paesi partecipanti a firma del Presidente del Consiglio dei Ministri, On. Silvio Berlusconi, permettetemi di fare un piccolo cenno ad un’iniziativa collegata ai Campionati Mondiali di Baseball. Si tratta di un’interessante idea promossa dalla Federazione Italiana di Baseball e Softball che, riprendendo una precedente consuetudine, organizza con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri, una competizione di Baseball dedicata alle Ambasciate dei Paesi partecipanti ai Campionati Mondiali, denominata “Il Diamante dell’Ambasciatore”, che si svolgerà a Roma a settembre, nella settimana precedente l’inizio della Coppa del Mondo, presso il Centro di Preparazione Olimpica CONI dell’Acqua Acetosa.

Concludo esprimendo ancora i miei ringraziamenti a tutti i partecipanti a questa cerimonia di presentazione, con l’auspicio che la Coppa del Mondo del 2009 possa essere vissuta come una grande festa dello sport e contribuire a diffondere gli alti e nobili valori di cui lo sport è portatore.


Luogo:

Roma

9303
 Valuta questo sito