Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio articolo

Data:

23/04/2009


Dettaglio articolo

L’Esposizione Universale di Shanghai sarà un evento ed un appuntamento straordinario al quale l’Italia si prepara con grande attenzione. Poiché noi tutti ci auguriamo che esso coincida con la prospettiva di una ripresa dell’economia globale, il 2010 dell’Expo si profila certo come una sfida, ma anche soprattutto come una opportunità italiana: una sfida che nasce dal mettersi in gioco e dalla competizione cui ognuno dei Paesi partecipanti è chiamato – tutti impegnati a rappresentare le proprie eccellenze per rilanciare gli scambi -, ma anche appunto un’opportunità.

Quella di offrire un’immagine compiuta ed aggiornata dell’Italia e del suo made in Italy tanto al pubblico dei visitatori cinesi, che si affacciano prepotentemente sul mercato, quanto agli osservatori ed ai competitors più qualificati. Dobbiamo quindi assicurare una nostra partecipazione all’Expo capace di riproporre il dinamismo ed il protagonismo italiani, al mondo ed alla Cina in particolare. Un’Italia solida e dinamica, l’Italia che torna ad offrire ottime prospettive tanto sul piano economico e commerciale quanto sul versante culturale.

Soprattutto grazie alla ritrovata e rinnovata capacità di fare sistema, alla collaborazione tra mondo delle imprese e strutture della ricerca nazionale, grazie inoltre al partenariato pubblico-privato, l’Italia presenterà a Shanghai un progetto ricco di stimoli e di promesse, una vera e propria vetrina di prestigio della creatività, della capacità di innovazione e del potenziale industriale, accademico e scientifico del nostro Paese. Un’Italia del made in Italy che continua e si rinnova.

Il nostro Paese dovrà infine assicurare una presenza di alto livello a Shanghai, per testimoniare dell’importanza che noi attribuiamo a sempre più solide e strette relazioni con la Repubblica Popolare Cinese: un partner sempre più rilevante non soltanto sotto il profilo bilaterale, ma anche per il ruolo di player autorevole che ormai interpreta negli equilibri politici internazionali. Il nostro forte impegno per l’Esposizione Universale del 2010 dovrà insomma contribuire a confermare la migliore immagine italiana, anche e soprattutto per preparare il successivo appuntamento, a Milano nel 2015.


Luogo:

Roma

Autore:

di Franco Frattini

8935
 Valuta questo sito