Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio articolo

Data:

19/05/2009


Dettaglio articolo
Il deserto nasconde tracce raffinate di civiltà millenarie, che raccontano la storia delle popolazioni dei Sahara e del Sahel. Nella Mauritania sono conservati oltre 30 mila manoscritti datati tra il diciottesimo e diciannovesimo secolo con esemplari che risalgono fino al 1100: testi religiosi e filosofici, opere di giurisprudenza e grammatica. E poi i testi storici, scientifici e letterari, gran parte dei quali si trova a Chinguetti. Ouadane Tichitt, Oualata, un tempo centri di cultura lungo le piste carovaniere e ora minacciati dallo spopolamento, dovuto a desertificazione e carestie. Questo eccezionale patrimonio ha bisogno di interventi conservativi urgenti. Nel 2005, la Mauritania ha chiesto il sostegno della Cooperazione Italiana per la salvaguardia delle «biblioteche dei deserto».
II progetto, al quale collabora la Regione Friuli-Venezia Giulia, forma personale locale e crea strutture tecniche. Da pochi mesi e entrato nella terza fase.

Luogo:

Roma

9052
 Valuta questo sito