Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio articolo

Data:

20/05/2009


Dettaglio articolo
Sin dagli anni Ottanta, la Cooperazione italiana è impegnata attivamente nel debellare la pratica delle mutilazioni genitali femminili che interessa i paesi africani, soprattutto nella fascia saheliana dal Senegal al Corno d’Africa.

I dati dell’organizzazione mondiale della sanità fotografano una situazione inquietante: circa 140 milioni di bambine e di donne hanno subito una qualche forma di mutilazione.

Nonostante l’informazione e l’assistenza sanitaria alle donne, esiste una convenzione sociale che fa proseguire questo fenomeno in difesa dell’onore delle figlie e della stima sociale. Negli ultimi anni, il diretto impegno di molte donne politiche italiane ha contribuito a fare del nostro Paese uno tra i più attivi nella campagna di lotta alle mutilazioni, con imponenti programmi per sradicarle.

9057
 Valuta questo sito