Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio articolo

Data:

25/05/2009


Dettaglio articolo
II progetto è stato promosso dalla nostra Federciclismo in collaborazione con il ministero degli esteri e la Cooperazione italiana nell’ambito dei tema “Bicicletta, sport e salute”. La scelta e caduta sul Mozambico (nell’Africa sud-orientale, al confine col Sud Africa) perché è uno dei pochi stati al mondo in cui non esiste una federazione ciclistica. La popolazione di età inferiore ai 15 anni e il 44,6% del totale (18 milioni di persone). Soltanto il 55% dei bambini si iscrive a scuola e la maggior parte la frequenta solo per pochi anni. C’e poi l’impiego lavorativo dei bambini (il 33.4% ha già un’occupazione) e la diffusione di droghe e alcool nei giovanissimi che si trovano in stato di semi abbandono e diventano, spesso, vittime di sfruttamento sessuale.
In questo quadro, la Federciclo italiana ha deciso un intervento per migliorare le condizioni economiche e sociali, con azioni a favore dello sport e in particolare del ciclismo, indispensabile per stimolare le capacita di coordinazione, equilibrio, ritma orientamento e destrezza nei giovani.

9080
 Valuta questo sito