Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Mediterraneo: Dassu’, donne arabe rischiano riduzione diritti - Fondamentale impegno Italia-UE-OSCE per difenderle

Data:

31/10/2012


Mediterraneo: Dassu’, donne arabe rischiano riduzione diritti - Fondamentale impegno Italia-UE-OSCE per difenderle

(ANSA) - ROMA, 31 OTT - Sebbene le donne abbiano avuto un peso centrale nelle rivolte del mondo arabo, '' oggi rischiano una riduzione dei loro diritti civili e politici'' . Per questo l' azione dell' Italia, dell' Ue e dell' Osce a favore della difesa dei loro diritti '' e' di crescente importanza'' . Lo ha sottolineato il sottosegretario agli Esteri Marta Dassu' aprendo oggi alla Farnesina la seconda giornata della Conferenza Mediterranea 2012 dell' OSCE . Il sottosegretario ha aggiunto che, allo stesso modo, se la '' marginalizzazione'' delle donne dal mercato del lavoro non verra' superata, una ripresa economica '' restera' impensabile'' . Dassu' ha messo in evidenza le differenze fra i singoli casi nazionali, ma ha puntualizzato come le difficolta' delle donne segnalino quelle piu' generali della transizione nel mondo arabo, a quasi due anni dalle prime proteste in Tunisia e mentre la guerra civile in Siria continua a colpire sia donne sia bambini . Infine, Dassu' ha ricordato il ruolo svolto dall' Italia a favore della recente risoluzione Onu contro le mutilazioni genitali femminili.

 


Luogo:

Roma

14376
 Valuta questo sito