Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Piano di Comunicazione 2009

 

Piano di Comunicazione 2009

MAECOM 2009 - PROGRAMMA DI COMUNICAZIONE PER IL 2009 DEL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI


Il Programma di Comunicazione del Ministero degli Affari Esteri per l’anno 2009 (“MAECOM 2009”) coinvolge in un sinergico confronto le varie articolazioni dell’Amministrazione centrale ed i soggetti della rete estera interessati da attività di comunicazione nell’ambito delle rispettive funzioni e rappresenta il momento di sintesi della riflessione concettuale in materia di informazione e di comunicazione, nonché di raccordo della progettazione delle singole iniziative.

La comunicazione e la relazione pubblica appaiono cruciali per il MAE sotto alcuni aspetti principali:

A. l’oggetto e gli obiettivi del comunicare
In connessione con un monitoraggio costante e mirato della percezione dell’Italia e del suo sistema paese nel mondo, l’attività di comunicazione e informazione dell’Amministrazione deve rispondere in linea generale al prerequisito di garantire e promuovere la migliore e più autorevole immagine e del Ministero e del Ministro, anche mediante una corretta ed univoca veicolazione dei “messaggi”.
L’impostazione iniziale e le eventuali successive modulazioni dell’azione di comunicazione in materia di politica estera sono in buona parte determinate sulla base dell’attualità internazionale e sulle scelte che ne conseguono a livello governativo. In tale prospettiva s’individuano alcune tematiche emergenti: es. la Presidenza italiana del G8 2009, le principali tematiche in ambito UE (ratifica del Trattato di riforma, clima/energia/ambiente, migrazioni, ecc.) e ONU (impegno e proposte italiane per la riforma del sistema Nazioni Unite e, segnatamente, del Consiglio di Sicurezza, attività in Assemblea Generale, ecc.), il contributo italiano alla gestione delle principali crisi internazionali, l’attività preparatoria dell’Expo Milano 2015 e molto altro.
L’altro grande volet della comunicazione del Ministero degli Esteri è focalizzato sul suo ruolo quale diretto fornitore di servizi (ai cittadini, alle imprese, alle istituzioni) ed altresì animatore e facilitatore di processi e, in definitiva, agente di impulso e di coordinamento per le attività ed i “prodotti” di rilievo internazionale degli attori - istituzionali e non - del sistema Paese. Rientra in quest’ottica una serie di azioni: dalle informazioni sui servizi offerti ai cittadini italiani all’estero ed agli stranieri in Italia, alla comunicazione a sostegno della promozione culturale e linguistica, alla promozione degli strumenti di diplomazia economica, all’informazione e valorizzazione delle  iniziative di cooperazione allo sviluppo, componente essenziale dell’azione di politica estera italiana, alla proiezione esterna dell’Unità di Crisi, alla complessiva valorizzazione dell’innovazione tecnologica e di processo perseguita dal MAE, alla gestione delle relazioni con il pubblico, ecc.

B. gli strumenti e le modalità
Rilevano qui, accanto agli strumenti tradizionali (campagne promozionali, articoli, interviste e dichiarazioni, pubblicazioni tematiche, partecipazione ai grandi eventi espositivi nazionali di settore ecc.), i nuovi terreni della comunicazione: le iniziative per via telematica, da condurre sia attraverso il portale MAE, sia avvalendosi delle più avanzate piattaforme di comunicazione multimediale, come nel caso di Esteri News, il Notiziario settimanale della diplomazia italiana.
E’ d’importanza cruciale la collaborazione con le agenzie di stampa e con il servizio radiotelevisivo per la fornitura di servizi in convenzione sempre più rispondenti alle esigenze del MAE. Riveste valenza strategica in tale contesto la convenzione quadro conclusa il 17 dicembre 2008 fra MAE, RAI e RAI NewCo, che formalizza una partnership per un’innovativa ed efficace presenza televisiva/informativa/formativa sia sul territorio nazionale che all’estero, con particolare attenzione all’utilizzo delle nuove tecnologie e media digitali (specificamente, una piattaforma di Web TV) e sulla cui base si è dato avvio ad una serie di specifiche convenzioni operative per le iniziative da porre in essere da parte dei singoli centri di responsabilità
Emerge altresì l’esigenza di un efficace e permanente coordinamento della comunicazione e della relazione pubblica a livello interno (attività delle strutture dell’Amministrazione centrale) ed a livello esterno (rete diplomatico-consolare e degli Istituti di Cultura). Ciò anche al fine di:
- sviluppare al meglio i flussi di comunicazione interna;
- selezionare attività, iniziative ed eventi che comporranno il programma annuale;
- condividere le risorse da destinare alla comunicazione ed agli eventi, avviare iniziative di carattere sistemico, sviluppare e diffondere una cultura della gestione mediatica degli eventi;

C. le risorse operative
Se ne persegue il potenziamento attraverso lo sviluppo e utilizzo adeguato e professionale di tecnologie, strumenti e format del comunicare; la formazione diffusa alla comunicazione ed alle relazioni pubbliche; la formazione al management culturale ed al fund-raising. Il Ministero si è dotato di un’Unità multimediale che coordini e promuova iniziative innovative riguardanti l’uso dell’audio, del video e del web.

*****

LINEE DI AZIONE
Possono individuarsi tre principali linee lungo le quali predisporre azioni ed attività di comunicazione, sia di carattere strutturale (formazione, ricerca ed acquisizione o sviluppo di strumenti e best practice), sia contingente (eventi di comunicazione)

Linea d’azione 1): la dimensione interna
Una prima linea d’intervento si rivolge alla c.d. dimensione interna e concerne la promozione di un sentimento di appartenenza e di “squadra” suscettibile di elevare la consistenza e la qualità dell’azione diplomatica.

Principali tematiche emergenti ed iniziative correlate:
- Iniziative mirate di formazione alla comunicazione del personale MAE
- Iniziative formazione alla comunicazione del personale dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico
- Informazione economica del personale (Newsletter mensile Sistema Italia)

Rientrano in tale contesto anche lo studio di un nuovo logo della Farnesina ed iniziative di contenuto e di proiezione quali le Conferenze degli Ambasciatori d’Italia e dei Direttori degli Istituti Italiani di Cultura.

Linea d’azione 2): la dimensione esterna. Relazione pubblica e rapporto con i media
Una seconda linea d’intervento si riferisce alla dimensione esterna della comunicazione e specificamente ad un’efficace tecnica di relazione pubblica ed al rapporto con i media.

Sotto il primo profilo, il perseguimento di una buona relazione pubblica può esplicarsi sia in azioni di comunicazione e relazione interna volte all’accrescimento dell’efficienza e dell’efficacia del servizio offerto sia in azioni di comunicazione esterna finalizzate alla diffusione di una buona immagine dell’Amministrazione e del Paese. Quest’ultimo versante include la produzione diretta di informazione e la relazione con i media. A titolo di esempio possono menzionarsi:
- l’azione di periodico refreshing degli strumenti di informazione esterna (portale MAE www.esteri.it, notiziario Esteri News, Notiziario Ansa-Farnesina, ecc.)
- le attività in attuazione della convenzione quadro fra MAE, RAI e RAI-NewCo, disciplinate da specifiche convenzioni operative
- la realizzazione di spot promozionali con il sostegno del Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio per la valorizzazione di temi rilevanti
- lo sviluppo tecnologico dell’URP MAE e la sua “messa in rete” con gli omologhi Uffici delle altre Amministrazioni, monitoraggio dei servizi al cittadino, momenti di confronto e scambio di best practice
- rilancio e sviluppo e della collaborazione con le riviste specializzate nell’approfondimento dei temi internazionali
- una mirata e visibile partecipazione a grandi eventi espositivi nazionali di settore.

Sotto il profilo della relazione e comunicazione con i media possono distinguersi due volet principali di azione: l’azione di relazione e comunicazione mediatica che riguarda il Ministro; la collaborazione con testate radiotelevisive e web che dedicano particolare spazio ai temi internazionali (Ansa, TG RAI, RAI Med e RAI NewCo), onde stimolarne la più ampia e continua attenzione per le politiche nazionali, i temi europei ed il dibattito attorno ad essi.

Principali tematiche emergenti ed iniziative correlate:
“Comunicare la politica estera ai cittadini” (realizzazione di un notiziario istituzionale settimanale in collaborazione con la rete televisiva Class CNBC trasmesso sul suo canale satellitare, in streaming sul portale www.yalp.it, all’interno dell’IPTV/Internet Protocol Television di Telecom Italia, sul sito istituzionale www.esteri.it e sulla pagina del MAE su “YouTube” http://it.youtube.com/ministeroesteri)
- migliorare la fruizione da parte del pubblico dei servizi offerti via web dal MAE (realizzazione di un operatore/URP virtuale sul portale istituzionale MAE www.esteri.it; creazione sullo stesso portale di un’area riservata ai giornalisti, italiani e stranieri, per l’accreditamento on line agli eventi stampa, l’accesso a documentazione utile ed una trattazione più efficiente delle pratiche relative ai giornalisti stranieri)
partecipazione del MAE al ForumPA 2009 per la presentazione dei settori di attività del MAE e dei principali prodotti di comunicazione e di innovazione
- sensibilizzazione del pubblico sulle misure di sicurezza nei viaggi all’estero (spot televisivi sui servizi dell’Unità di Crisi e sul sito www.dovesiamonelmondo.it
- innalzamento delle precauzioni di sicurezza adottate dalle ONG italiane operanti all’estero (diffusione di un opuscolo sulle metodologie condivise di prevenzione e gestione del rischio e sulle possibilità di cooperazione)
- orientamento dei giovani nella scelta delle professioni presso il Ministero (accesso alle professionalità del Ministero o alle carriere internazionalistiche)

Linea d’azione 3): la dimensione esterna. Grandi eventi ed azioni di comunicazione di ampia portata
La terza linea d’intervento, anch’essa riferita alla dimensione esterna, concerne specificamente la programmazione di appuntamenti, eventi ed azioni di comunicazione di ampia portata e di rilievo anche simbolico per contribuire a migliorare e promuovere l’immagine italiana nel mondo valorizzando presso l’opinione pubblica aspetti significativi dell’azione del MAE: collaborazione interistituzionale e promozione del Sistema Italia (cultura, economia, cooperazione allo sviluppo, ecc.), assistenza ed ai connazionali all’estero in situazione di emergenza ed alle collettività italiane nel mondo.

Una programmazione specifica riguarda gli aspetti di comunicazione legati agli eventi della Presidenza italiana del G8.

Principali tematiche emergenti ed iniziative correlate:
Presidenza Italiana del G8: selezione e realizzazione dei contributi sui temi della Presidenza Italiana del G8 da inserire nel sito internet ufficiale della Presidenza www.g8italia2009.it ed in quello del Ministero degli Affari Esteri www.esteri.it delle linee guida fondamentali della comunicazione sul G8 italiano, al fine di assicurare coerenza nei rapporti con i media agli interventi istituzionali sulle tematiche della Presidenza Italiana del G8; eventi culturali correlati alla Presidenza italiana del G8 e segnatamente al Vertice G8 Esteri di Trieste (presentazione di un filmato promo di “Voyager”, conferenza sul ruolo del Polo Scientifico di Trieste, mostra e convegno a margine della Conferenza Internazionale “AfPak” di Trieste;
- presentazione e valorizzazione della “Cabina di regia per l’Italia Internazionale” MAE-MiSE-Confindustria
- divulgazione e valorizzazione dell’Intesa Governo–Regioni in materia di attività internazionali
- eventi in attuazione del Protocollo di collaborazione MAE-Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo della Presidenza del Consiglio siglato il 14 gennaio 2009 (roadshow promozionali, eventi ad hoc)
servizi agli operatori economici: portale EX-TENDER per l’informazione sulle gare d'appalto all’estero ed early warning su gare estere; notiziario economico-commerciale MAE/Radiocor-Il Sole 24 Ore; Newsletter quindicinale Diplomazia Economica Italiana; Rapporti Paese Congiunti Ambasciate-ICE pubblicati sul portale MAE www.esteri.it; rapporti Focus Paese Ambasciate-ENIT
- attrazione di talenti dall’estero: programma Invest your Talent in Italy per attrarre in Italia giovani talenti provenienti da India e Turchia
attrazione di investimenti stranieri in Italia: iniziative di promozione sui mercati esteri delle opportunità d’investimento in Italia, in collaborazione con Borsa Italiana e INVITALIA
collaborazione con l'Associazione Nazionale dei Costruttori Edili (ANCE) per attività congiunte di comunicazione, quali missioni di filiera ed eventi promozionali
- realizzazione di una Galleria d’Arte contemporanea Sistema Paese (GASP!)
- progetto “Servizi consolari on line-Sportello al cittadino” per l’accesso ad una selezione di servizi consolari e materiali informativi on-line
archeologia, restauro e conservazione/musei: valorizzazione delle attività italiane di tutela e salvaguardia del patrimonio culturale all’estero
- eventi nel settore delle arti figurative: mostre “Due Imperi paralleli. Qin-han e Roma”, “Da Van Dyck a Bellotto. Magnificenza alla corte dei Savoia”, “I Macchiaioli”; eventi dedicati al centenario del Futurismo
- eventi nel settore dell’arte contemporanea: promozione, valorizzazione e circuitazione internazionale della Collezione permanente d’arte contemporanea presso il Ministero Affari Esteri o “Collezione Farnesina” e della collezione di giovani artisti emergenti “Experimenta”
- realizzazione e presentazione della Collezione Farnesina Design: museo permanente alla Farnesina e mostra itinerante) destinata a raccogliere e promuovere all’estero le idee e i prodotti più rilevanti della cultura italiana applicata alla produzione industriale
- mostra itinerante ITALIDEA per la presentazione integrata in ottica storico-culturale ed in prospettiva di promozione economico-commerciale delle eccellenze e della creatività della cultura italiana all’estero
- eventi nel settore della scienza e tecnologia: 2009 Anno italo-egiziano della Scienza e tecnologia; Settimana della lingua italiana nel mondo dedicata al tema “L’Italiano tra arte, scienza e tecnologia”; celebrazioni del 2009 anno internazionale dell’Astronomia
- eventi di promozione della lingua italiana: Certificazione unificata di conoscenza dell’italiano per stranieri all’estero; partecipazione al “Salon du Livre et de la Presse Jeunesse” di Montreuil - quale Paese ospite d’onore – ed alle manifestazioni per “Beirut, capitale mondiale del libro 2009”
internazionalizzazione del sistema universitario italiano: valorizzazione dell’Istituzione di una Cabina di Regia a geometrie variabili diretta da MAE e MiUR
- iniziativa “FARNESINA PORTE APERTE” ed eventi a margine
- presentazione del Forum Annuale UNESCO sulla cultura e le industrie culturali a Monza
- BIENNALE DEL MEDITERRANEO
(progetto preliminare)
- “Comunicare la Cooperazione allo Sviluppo”: azioni strutturali di formazione e ricerca; eventi culturali, convegni, celebrazioni, conferenze stampa
- azioni di sensibilizzazione e informazione sul tema dei bambini contesi e della sottrazione internazionale di minori
assistenza ai detenuti italiani all’estero: azione informativa su come comportarsi in caso di arresto o fermo in un Paese straniero, diritti e doveri del cittadino italiano detenuto all’estero, modalità e limiti dell’azione di tutela e protezione consolare
attività elettorale per i connazionali all’estero e gestione degli schedari consolari: campagne di informazione sugli adempimenti di legge a carico della rete consolare e del cittadino italiano residente all’estero e dei diritti connessi all’esercizio di voto politico, referendario ed europeo all’estero
- attività informativa sul progetto “Passaporto elettronico-Fase II” (acquisizione impronte digitali)


897
 Valuta questo sito