Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio testo

 

Dettaglio testo

Autore
Terzi Giulio

Titolo
La cooperazione multilaterale contro il terrorismo e il ruolo dell’Italia

Data pubblicazione

Editore
AISPE

Scheda illustrativa
La lotta al terrorismo è spesso associata, nell’immaginario comune, con azioni di tipo repressivo, militare o di polizia, e con una fitta collaborazione, sul piano strettamente operativo, tra organi di intelligence, di polizia e della magistratura.
Si tratta di un’immagine che corrisponde certamente a una dimensione fondamentale del contrasto al terrorismo, ma che è soltanto una parte di un quadro molto più ampio, incentrato su una forte cooperazione multilaterale, dove si concordano i principi fondanti, i criteri e gli strumenti normativi attorno ai quali sviluppare gli accordi bilaterali e regionali, e le legislazioni nazionali. Le Nazioni Unite - è questa la linea ispiratrice cui si attiene l’Italia - sono per loro stessa natura l’elemento centrale di questo sistema di cooperazione multilaterale. Si parla, non a caso, del Quadro normativo delle Nazioni Unite (UN Legal Framework) per la lotta al terrorismo, che si è sviluppato ancora prima dell’11 settembre 2001. È un corpus di sedici strumenti internazionali pattizi, di numerose Risoluzioni del Consiglio dì Sicurezza, oltre che di principi e norme che regolano il diritto internazionale umanitario ed il rispetto dei diritti umani. Tale corpus rappresenta un terreno comune e condiviso per la lotta al terrorismo a livello internazionale.

Testo in versione PDF


Autore:

Terzi Giulio

2270
 Valuta questo sito