Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Poteri sostitutivi in caso di inerzia

 

Poteri sostitutivi in caso di inerzia

Il soggetto titolare dell’esercizio dei poteri sostitutivi in caso di perdurante inerzia dell’Amministrazione, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale, è individuato nelle tabelle “tempi procedimentali” e “Procedimenti a istanza di parte”, disponibili qui.

Ai sensi dell’art. 2, comma 9bis della Legge 241/1990 novellata, nell'ipotesi di omessa individuazione, il potere sostitutivo si considera attribuito al dirigente generale o, in mancanza, al dirigente preposto all'ufficio o in mancanza al funzionario di più elevato livello presente nell'amministrazione. Richieste e segnalazioni dovranno pervenire all’indirizzo: ministero.affariesteri@cert.esteri.it .


1442
 Valuta questo sito