Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

I rapporti istituzionali e contatti operativi

 

I rapporti istituzionali e contatti operativi





In un mondo in cui i fattori di rischio hanno assunto carattere globale e sono quindi riconducibili a molteplici minacce (dal terrorismo alle calamità naturali, dalle crisi socio-politiche alle epidemie ed alla criminalità organizzata), la gestione delle situazioni di emergenza richiede il concorso di più enti, organismi e strutture.

Per rendere ancora più efficace il conseguimento dei compiti istituzionali, l’Unità di Crisi mantiene pertanto contatti operativi regolari sia a livello istituzionale (con le altre Amministrazioni dello Stato e con le cellule di crisi degli altri Ministeri degli Esteri dei Paesi dell’Unione Europea), sia con le varie articolazioni della società civile (operatori economici, ordini religiosi, tour operator, ONG, etc.).

L’Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri lavora inoltre in stretto contatto con le strutture omologhe negli altri Paesi, in particolare in ambito UE ma anche al di fuori dell’Unione Europea, e con loro scambia e confronta informazioni utili, grazie soprattutto alle evolute tecnologie che consentono di realizzare a basso costo e con frequenza desiderata collegamenti con i vari software e in videoconferenza. La collaborazione a livello dei Paesi della UE ha già al suo attivo notevoli successi: dal rimpatrio dei cittadini comunitari a seguito della crisi politica in Costa d’Avorio nel 2004, allo tsunami del dicembre 2004; dal soccorso prestato dopo l’ attentato terroristico di Sharm-el-Sheikh nel giugno 2005, fino all’evacuazione dal Libano nel luglio 2006.


312
 Valuta questo sito