Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Zagabria, riapre l'Istituto italiano di Cultura

Data:

24/06/2020


Zagabria, riapre l'Istituto italiano di Cultura

A seguito della conclusione della fase acuta dell’epidemia da COVID-19 in Croazia e, nel pieno rispetto delle misure di prevenzione e di contenimento sanitari, l’Istituto Italiano di Cultura di Zagabria riapre i battenti al pubblico domani giovedì 25 giugno nei suoi orari consueti.

La riapertura dell’Istituto sarà celebrata con la mostra 100 Vico Magistretti (disponibile dal 25 giugno e al 25 luglio), organizzata in collaborazione con la Fondazione Magistretti, nell’anno del centenario dalla nascita del grande architetto e designer italiano. L'esposizione, curata da Rosanna Pavoni e Margherita Pellino, nell’allestimento dell’architetto Ottaviano Maria Razetto, racconta il lavoro e la figura di Magistretti attraverso schizzi, disegni, fotografie e progetti, presentando anche numerosi oggetti divenuti col tempo delle icone del design. 

Dalla giornata di domani sarà anche nuovamente possibile accedere alla Biblioteca – che verrà a breve arricchita di nuovi aggiornati volumi e film e alla quale si potrà accedere con tessere rinnovate per formato e design – e all’emeroteca, dotata di un nuovo dedicato angolo lettura.

La ripresa delle attività dell’Istituto continuerà, nel mese di luglio, con altri due nuovi importanti appuntamenti. Lo spettacolo dei Sonics, spettacolare ed affermata compagnia di acrobati volanti, nel quadro del Festival del Mediterraneo di Zagabria, e una mostra sul patrimonio immateriale italiano riconosciuto dall’UNESCO, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, nelle splendide cornici delle città di Vukovar e di Ilok.

 


 

39605
 Valuta questo sito