Assistenza indiretta attraverso Enti ed Associazioni Assistenziali
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Assistenza indiretta attraverso Enti ed Associazioni Assistenziali

 

Assistenza indiretta attraverso Enti ed Associazioni Assistenziali

Modulo di richiesta informazioni

(Ufficio di Riferimento: D.G.IT. - UFFICIO I)

Considerato che le necessità dei connazionali in stato di bisogno possono variare enormemente nelle diverse aree geografiche e fra Paese e Paese della stessa area, allo stesso modo sono suscettibili di variazione anche le forme degli interventi assistenziali.
In particolare, lì dove più acute sono le situazioni di indigenza l’obiettivo è operare - pur nei limiti delle risorse messe a disposizione sotto forma di contributo statale - affinché gli enti e le associazioni assistenziali dislocati sul territorio della circoscrizione possano agire, attraverso iniziative complementari agli interventi delle Rappresentanze, evitando quindi duplicazioni e sovrapposizioni di intervento,  come un embrione di “rete” assistenziale, diretto soprattutto a sostenere i connazionali in grave stato di necessità, spesso anziani, ma anche soggetti in età lavorativa con problemi di salute o con figli a carico.

Le principali tipologie di intervento previste dalla normativa di riferimento sono:

  •        l’erogazione di sussidi per sussistenza;
  •        la distribuzione di generi di prima necessità e di pasti, anche attraverso l’erogazione di ticket alimentari;
  •        la distribuzione di medicinali, eventualmente attraverso convenzioni con farmacie;
  •        l’assistenza sanitaria, sociale o legale in forma gratuita o semi-gratuita, anche attraverso il pagamento di servizi prestati da enti gestori di ospedali, case di cura, case di riposo per anziani o comunità terapeutiche.
  •        la realizzazione di iniziative che coinvolgano gli assistiti in occasione delle principali festività (natalizie e pasquali, ma anche nazionali), quali la distribuzione di pacchi dono o l’organizzazione di pranzi o cene di beneficienza.

1177
 Valuta questo sito