This site uses technical and analytics cookies.
By continuing to browse, you agree to the use of cookies.

Italia-Egitto: accordi di cooperazione economica – Terzi, importante l’intesa con il “nuovo Egitto” (in translation)

“C’è in tutti noi preoccupazione sulla diffusione di intolleranza, islamofobia, antisemitismo e violenze contro cristiani che infiammano le aree di crisi, ma non attenua la necessità di avere rapporti con un grande paese come l’Egitto”: lo ha detto il Ministro Giulio Terzi a ‘’Radio Anch’io’’, commentando l’accordo di partenariato siglato con il Presidente egiziano Muhamed Morsi in visita in Italia dove oggi si incontrerà al Quirinale con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e nel pomeriggio è atteso al ‘’Business Council’’ italo-egiziano per un confronto tra gli imprenditori dei due Paesi.


“Posizione centrale in Medio Oriente, Africa e Islam


Per Terzi è proprio “in momenti così drammatici e difficili come l’atto di terrorismo contro l’ambasciata Usa che il legame stretto sul piano del dialogo è fondamentale”. Per questo è importante l’intesa tra Italia e “nuovo Egitto”, Paese che ha una “posizione centrale in Medio Oriente, Africa e nell’Islam”. L’Egitto,ha detto il Ministro incontrando la settimana scorsa al Cairo il Presidente Morsi, insieme ai colleghi greco, cipriota e maltese, ‘’è un Paese di fondamentale importanza per l’Italia, per l’Europa e per la regione, con cui dobbiamo lavorare a fondo sul piano diplomatico e per promuovere la presenza delle nostre aziende”.


Tra gli obiettivi della visita del Presidente Morsi in Italia c’e’ anche quello di rilanciare i rapporti economici ed il business con le imprese italiane, le uniche a non aver abbandonato l’Egitto nel difficile momento di transizione. Proprio le opportunità di business hanno registrato la firma di una dichiarazione congiunta Morsi-premier italiano Montiaccompagnata da una serie di accordi di cooperazione ed un piano di investimenti italo-egiziano.

You might also be interested in..