This site uses technical, analytics and third-party cookies.
By continuing to browse, you accept the use of cookies.

Preferences cookies

Dettaglio comunicato

Il Ministro degli Affari Esteri Giulio Terzi ha partecipato stamani, a margine dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, alla quarta riunione ministeriale del gruppo Friends of Yemen.


L’incontro odierno, co-presieduto da Regno Unito, Arabia Saudita e Yemen, fa seguito a quello di Riad del 23 maggio, nel corso della quale è stato ribadito l’impegno della Comunità internazionale a sostenere le autorità yemenite nella seconda fase del processo di transizione, avviatasi all’indomani dell’elezione del Presidente Hadi e della costituzione del Governo di Unità Nazionale e destinato a concludersi con nuove elezioni democratiche nel 2014.


Nel corso del suo intervento, il Ministro Terzi ha ribadito il sostegno italiano all’esercizio “Friends of Yemen” e al processo di transizione in atto nel Paese e annunciato l’impegno della Cooperazione italiana attraverso un “pledge” a favore del nuovo Governo yemenita pari a 45 milioni di euro. Di questi, 40 milioni saranno destinati a credito d’aiuto, per ampliare l’area interessata dal programma VTS (Vessel Traffic System) e 5 milioni a dono per iniziative da individuare congiuntamente con le controparti.


A tale “pledge”, ha ricordato Terzi, si aggiungono altri progetti promossi e finanziati dal Ministero degli Esteri, per un valore di 634.794 euro, che riguardano l’Assistenza tecnica per gli ufficiali della guardia costiera yemenita, corsi di formazione per dieci diplomatici yemeniti e corsi di formazione per personale che opera nell’ambito del patrimonio culturale.

You might also be interested in..