Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Conferenza sul futuro dell’Europa

conferenza-sul-futuro-delleuropa

La Conferenza sul Futuro dell’Europa è nata per offrire a tutti i cittadini europei un’occasione per ragionare sulle sfide e le priorità dell’Europa e per riflettere sul futuro dell’Unione Europea. Il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione europea si sono impegnati ad ascoltare la voce degli europei e a dare seguito, nell’ambito delle rispettive competenze, alle raccomandazioni ricevute.

La Conferenza è stata aperta ai cittadini di tutta l’Unione Europea, di qualunque provenienza e contesto. Un ruolo particolare è stato previsto per le generazioni più giovani, cui è stato riconosciuto un ruolo centrale nel plasmare il futuro del progetto europeo. A questa iniziativa ha contribuito una vasta platea di soggetti, dalla società civile alle organizzazioni, dalle Autorità europee e nazionali agli enti locali.

La Conferenza  si è conclusa a Strasburgo il 9 maggio 2022 con l’adozione di una relazione, che raccoglie 49 proposte e oltre 320 misure, frutto di tutti gli input pervenuti nel corso dei lavori attraverso i diversi canali di partecipazione (Piattaforma digitale multilingue, panels nazionali ed europei, eventi, conferenze, ecc.).

Le tre istituzioni hanno iniziato l’esame delle proposte per dare un seguito efficace e concreto alle richieste dei cittadini.

È inoltre già previsto per l’autunno 2022 un evento di follow up per aggiornare i cittadini sui seguiti che le Istituzioni potranno assicurare alle proposte presentate. L’Italia è stata fra i primi Stati Membri ad offrire un contributo di idee su modalità, obiettivi e organizzazione della Conferenza, tramite un non-paper, pubblicato nel febbraio 2020 ed aggiornato nell’autunno 2021 alla luce degli sviluppi intervenuti nel 2020/2021 (la crisi COVID e il varo di Next Generation EU).

La piattaforma digitale multilingue della Conferenza

La Piattaforma digitale multilingue è stato centro nevralgico della Conferenza. Essa ha permesso a tutti i cittadini di condividere le riflessioni sull’Europa e sui cambiamenti che devono avvenire, scoprire che cosa pensano gli altri, trovare eventi nelle vicinanze, organizzare un evento e seguire i progressi e i risultati della Conferenza.

I contributi online dei cittadini sono stati raccolti, monitorati e pubblicati nel corso dell’intera Conferenza. Dall’inizio dei lavori sono state pubblicate tre relazioni intermedie, nonché il rapporto sulla piattaforma a febbraio 2022 e la relazione finale della piattaforma a maggio 2022.

La Piattaforma è stata chiusa il 9 maggio 2022 al termine dei lavori della Conferenza

La Partecipazione italiana L’Italia è stata una convinta sostenitrice della Conferenza per il Futuro dell’Europa come strumento per coinvolgere i cittadini europei nella costruzione del futuro dell’Unione Europea e di tutti noi. Proprio per questo, sono stati istituiti un Comitato scientifico e un Comitato organizzativo dedicati alla partecipazione italiana alla Conferenza.

Le molteplici attività realizzate da parte italiana sono sintetizzate nella Relazione del governo (cui si rimanda – futuroeuropa_volume_web.pdf (politicheeuropee.gov.it)).

Tra le attività più rilevanti, si segnalano il panel nazionale dei cittadini (11-12 marzo 2022) e gli incontri tenutisi in tutta Italia (“Incontriamoci a…”). L’ultimo evento ha avuto simbolicamente luogo a Ventotene lo scorso 8 maggio, proprio alla vigilia della chiusura europea della Conferenza.

Per rilevanza, si segnalano inoltre la Conferenza dei Giovani, aperta anche a partecipanti dei Balcani Occidentali del novembre 2021 e un ulteriore momento di confronto aperto anche a partecipanti dei Paesi partner del Mediterraneo – nella cornice del consueto appuntamento dei MED Dialogues del dicembre 2021.

 

Gli argomenti

I temi trattati dalla Conferenza sono stati articolati in quattro macro aree:

  1. Democrazia e valori europei, diritti e Stato di diritto, sicurezza;
  2. Cambiamento climatico, ambiente e salute;
  3. Rafforzamento economico, giustizia sociale, lavoro ed educazione, sport e trasformazione digitale;
  4. UE nel mondo, migrazioni.

 

 

Documenti e link utili

Su questa pagina sono disponibili i documenti più importanti legati alla Conferenza sul Futuro dell’Europa, e collegamenti utili ad altre pagine rilevanti.

Documenti

 

Link utili

Gallery