Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Tunisia. Fornitura di beni umanitari per il contrasto al COVID-19 nel Paese

In risposta ai drammatici sviluppi della crisi sanitaria in Tunisia, determinata dalla pandemia da COVID-19, la Cooperazione Italiana ha disposto, su indicazione della Vice Ministra agli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale Marina Sereni, l’invio al porto di Tunisi di oltre 25 tonnellate di materiale sanitario per la lotta al COVID-19. L’ingente carico umanitario, messo a disposizione dalla struttura del Commissario straordinario per l’emergenza COVID-19 ed imbarcato con il supporto logistico della Base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite (UNHRD) di Brindisi, è composto da cinque container, suddivisi tra più navi e contenenti ventilatori polmonari, mascherine protettive, guanti, camici chirurgici e gel igienizzante. Sarà consegnato al locale Ministero degli Esteri, della Migrazione e dei Tunisini all’estero. La prima nave è partita oggi dal porto di Napoli, mentre le restanti partiranno nei prossimi giorni. Con questa operazione, l’Italia intende riaffermare la sua amicizia e solidarietà al popolo tunisino.

Ti potrebbe interessare anche..