Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale al Salone Internazionale del Libro di Torino 2023

Per la prima volta il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale partecipa con un proprio stand al Salone Internazionale del Libro di Torino.

Il Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro degli Affari Esteri, On. Antonio Tajani, ha dichiarato di “aver fortemente voluto una presenza della Farnesina a questa straordinaria vetrina per l’editoria italiana che, anche quest’anno, si conferma per fatturato sul podio dell’industria culturale del nostro Paese”.

Il sostegno al settore editoriale, ha proseguito Tajani, “rientra a pieno titolo fra le attività di promozione del Sistema Italia che si articola su numerose iniziative, come i contributi per la traduzione di opere italiane in lingue straniere (più di 1.700 contributi in 51 Paesi nell’ultimo decennio), la collaborazione con i più prestigiosi premi letterari nazionali e la partecipazione dell’Italia come ospite d’onore alle maggiori fiere editoriali del mondo (al Festival del Libro di Parigi quest’anno, e alla Buchmesse di Francoforte nel 2024). Valorizzare la cultura italiana all’estero significa diffondere nostri valori e affermare un prezioso strumento di dialogo con gli altri Paesi”.

La promozione del nostro patrimonio editoriale e culturale, oltre che della lingua italiana, viene realizzata  tramite un variegato ventaglio di ulteriori attività coordinate dalla Direzione Generale per la Diplomazia Pubblica e Culturale, grazie alla vitale rete degli 86 Istituti di Cultura, insieme ad Ambasciate e Consolati (oltre 9mila iniziative nel 2022), a un capillare sistema di 53 scuole italiane presenti in 33 Paesi, a oltre 11mila corsi di italiano e a un’articolata rete di 132 lettori di lingua italiana nelle Università di 64 Paesi.

Ti potrebbe interessare anche..