Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

A Shenzhen la nuova mostra di Maurizio Cattelan

A Shenzhen la nuova mostra di Maurizio Cattelan
A Shenzhen la nuova mostra di Maurizio Cattelan

Il Consolato Generale d’Italia a Canton ha inaugurato una mostra con alcune delle opere più rappresentative di Maurizio Cattelan. L’esposizione dal titolo “Wish You Were Here”, aperta presso il Sea World Culture and Arts Center di Shenzhen e che si chiuderà il 16 ottobre, presenta pezzi iconici come Comedian, la celebre banana attaccata al muro con nastro adesivo (2019) e il cupo scoiattolo di Bidibidobidiboo (1996), assieme a nuovi lavori ideati appositamente per i grandi spazi offerti dal sito di Shenzhen.

Nato a Padova nel 1960, fin dai suoi esordi Cattelan è sempre riuscito a stupire. Le sue opere sono sempre un mix tra scultura e performance in cui è presente la critica al mondo dell’arte e ai suoi meccanismi, così come alle gerarchie sociali e agli interessi economici. Dopo il successo della sua prima mostra personale in Cina, “TheLast Judgment”, inaugurata a Pechino nel 2021, “Wish You Were Here” – curata da Francesco Bonami e organizzata da UCCA Center for Contemporary Art e Shenzhen Sea World Cultures and Arts Center, con il supporto del Consolato Generale d’Italia a Guangzhou – è stata specificamente creata per il contesto culturale della città di Shenzhen. Il titolo della mostra è ispirato a un’espressione che si trovava comunemente sulle cartoline. In periodo di pandemia e di separazioni protratte, Cattelan invita i visitatori a considerare le opere alla luce del desiderio e del bisogno di connessione umana sintetizzati nella frase “Wish You Were Here”.

L’inaugurazione della mostra è stata preceduta da un incontro con la Direttrice dell’Ufficio del Ministero Affari Esteri di Shenzhen, Cao Saixian, e il Direttore dello SWCAC, Jason Sun, che hanno espresso apprezzamento per la collaborazione con il Consolato d’Italia a Canton nel campo culturale ed economico con la città di Shenzhen, hub tecnologico del paese, città UNESCO della creatività e del design e fra le prime città in Cina per PIL pro capite.