Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Pirateria: a New York la riunione del gruppo di contatto

Torna a riunirsi il gruppo di contatto sulla pirateria a largo delle coste somale. Alla riunione, che si tiene a New York a livello di alti funzionari, partecipano sessanta Paesi e una decina di organizzazioni internazionali.


L’Italia è rappresentata da Gianni Ghisi, Inviato speciale del Ministro degli Esteri Giulio Terzi per il contrasto alla pirateria marittima. L’incontro, il secondo dei tre che si programmano annualmente, servirà a fare il punto sulle azioni di contrasto al fenomeno. Cinque i gruppi di lavoro, uno dei quali coordinato dall’Italia e incentrato sui flussi finanziari illeciti connessi alla pirateria. La presidenza è tenuta congiuntamente dal Ministero dell’Economia e Finanze e dalla Farnesina. Uno degli obiettivi del Gruppo di contatto è favorire un coordinamento internazionale per tutelare le imbarcazioni e far rispettare i principi sanciti dalla convenzione Onu sul diritto del mare, supportando la capacità della Somalia e altri Paesi costieri nell’azione di contrasto.

Ti potrebbe interessare anche..