Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

LETTONIA – Italia guadagna due posti tra paesi esportatori

Aumenta l’export italiano in Lettonia. I dati sull’interscambio commerciale tra i due paesi hanno segnato infatti una crescita del 15,5 per cento a 537 milioni di euro, con le esportazioni che hanno registrato un deciso rialzo (+20,3 per cento a 427 mln), mentre le importazioni sono calate a 110 milioni di euro (-18,2 per cento), con un saldo favorevole al nostro paese per 317 milioni di euro (+13 per cento a 12,4 mld).


Ottavo fornitore prima di Svezia e Olanda


“Alla luce del risultato fortemente positivo conseguito nel 2012 dal nostro export in Lettonia – ha commentato il nostro Ambasciatore a Riga, Giovanni Polizzi – l’Italia si e’ collocata alla fine dello scorso anno all’ottavo posto nella graduatoria dei fornitori (al sedicesimo invece fra gli importatori), salendo di ben due posizioni rispetto al 2011 e superando due partner qui tradizionalmente importanti, quali la Svezia e i Paesi Bassi”.


Le categorie in crescita nel 2012


Circa la composizione merceologica dell’export italiano in Lettonia nel 2012, i principali prodotti sono stati: macchinari e apparecchiature meccaniche ed elettriche, articoli di abbigliamento, prodotti alimentari e bevande alcoliche e non, prodotti di arredamento e prodotti chimici. Quanto ai principali prodotti che l’Italia ha importato dalla Lettonia,si tratta soprattutto di legname, combustibili minerali e derivati, prodotti chimici e apparecchiature elettriche ed elettroniche.