Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Egitto: appello del Ministro Bonino “Promuovere la pacificazione e la stabilità”

Il Ministro Emma Bonino , che “segue costantemente” gli sviluppi della situazione dell’Egitto, rivolge “un forte appello a tutti gli attori istituzionali e politici egiziani, ed anche alla società civile, a contribuire, sia nel linguaggio che nei comportamenti concreti, a promuovere la pacificazione e la stabilità” del Paese mediorientale. In quest’ambito, secondo la titolare della Farnesina si “deve aprire subito una nuova fase di dialogo e di riconciliazione nazionale come unico approccio per superare le differenze ”.


“Sono profondamente preoccupata – sottolinea il Ministro – dagli atti di violenza e di intimidazione nei confronti della popolazione e di funzionari pubblici. Mi aspettoche a Mohamed Morsi venga riservato un trattamento conforme ai principi dello stato di diritto e che cessino gli arresti arbitrari di leaders politici e di giornalisti “.


“Non è di ulteriori tensioni e conflitti nelle piazze che l’Egitto ha bisogno – sottolinea Bonino – , ma dell’immediato ristabilimento di un clima di dialogo e di pacifico confronto fra tutte le parti”.

Egitto: Bonino, appello “a nuova fase di dialogo e di riconciliazione nazionale”

“In Egitto deve aprirsi subito una nuova fase di dialogo e di riconciliazione nazionale come unico approccio per superare le differenze “. Ad affermarlo è il Ministro degli Affari Esteri, Emma Bonino, che segue costantemente gli sviluppi della situazione nel Paese mediorientale. “Rivolgo un forte appello a tutti gli attori istituzionali e politici egiziani, ed anche alla società civile – prosegue Emma Bonino – a contribuire, sia nel linguaggio che nei comportamenti concreti, a promuovere la pacificazione e la stabilità dell’Egitto”.


“Sono profondamente preoccupata – sottolinea la titolare della Farnesina – dagli atti di violenza e di intimidazione nei confronti della popolazione e e di funzionari pubblici. Mi aspettoche a Mohamed Morsi venga riservato un trattamento conforme ai principi dello stato di diritto e che cessino gli arresti arbitrari di leaders politici e di giornalisti “.


“Non è di ulteriori tensioni e conflitti nelle piazze che l’Egitto ha bisogno, ma dell’immediato ristabilimento di un clima di dialogo e di pacifico confronto fra tutte le parti”, conclude la responsabile della Farnesina.

Ti potrebbe interessare anche..