Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Bruxelles – “Scraps”, occhi puntati sulle foto di Francesco Cabras

Si chiama “Scraps. Quello che resta”. E’ la mostra fotografica di Francesco Cabras esposta all’ Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles da mercoledì 30 aprile a martedì 20 maggio. “Scraps” – come si legge sul sito dell’Iic – vede protagonisti una serie di scatti frutto di esperienze di lavoro e di viaggio del fotografo, regista, ma anche giornalista e attore, Francesco Cabras.


Israele, India, Palestina, Messico, Indonesia, Iraq



Diversi sono i luoghi del mondo in cui Cabras ha trovato dei soggetti che rispondessero alla sua ricerca: Israele, India, Palestina, Messico, Indonesia, Iraq. Delle persone o dei luoghi che sceglie di immortalare il fotografo registra il passaggio, sia esso geografico o mentale, ama documentarne il transito e la possibile trasformazione. Presto verrà pubblicato un volume monografico sul lavoro di Cabras che ne raccoglie alcuni cicli di produzione e ricerca. La mostra fotografica è stata organizzata dall’ Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles in collaborazione con la galleria d’arte contemporanea Raffaella De Chirico di Torino.

Ti potrebbe interessare anche..