Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Peru’ – “I linguaggi dell’arte cinetica italiana”

Al via in Peru’ la seconda fase della mostra “Occhio Mobile, linguaggi dell’arte cinetica italiana. Anni ’50 – ’70”. L’iniziativa e’ stata organizzata dall’Istituto italiano di cultura (Iic) di Lima e dal Museo de Arte Contemporaneo (Mac) della capitale. La sezione principale della mostra e’ esposta nel Mac, mentre la seconda parte e’ stata presentata nella galleria dell’Istituto. L’esposizione e’ stata realizzata a Roma da Glocal Project Consulting in collaborazione con Altaroma e 10 A.M. Art. e mostra al pubblico opere, tra cui dipinti, collage, video, sculture ed altri oggetti realizzati dagli artisti chiave dell’arte ottica e cinetica italiana, i quali si diedero l’obiettivo di produrre nelle loro realizzazioni un’impressione di movimento e di variazioni di luce.


Mostra di dipinti, collage, video, sculture ed altri oggetti realizzati dagli artisti dell’arte ottica e cinetica italiana


I protagonisti vanno da Bruno Munari, precursore delle ricerche sulla percezione e referente indiscusso del design e della didattica, fino ad autori che condivisero la scena locale attraverso raggruppamenti o in forma individuale, come Gianni Colombo e altri membri del “Gruppo T” (Giovanni Anceschi, Davide Boriani, Gabriele De Vecchi, Grazia Varisco). L’esibizione rimarra’ in cartellone fino al 5 gennaio.

Ti potrebbe interessare anche..