Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Bruxelles – Domenico Scarpa presenta “Così fu Auschwitz”

All’Istituto italiano di cultura di Bruxelles verrà presentata – in anteprima europea – la raccolta di Primo Levi “Così fu Auschwitz. Testimonianze 1945-1986”. Il libro a cura di Fabio Levi e Domenico Scarpa (Torino, Einaudi, 2014) raccoglie circa trenta testi e documenti per la maggior parte inediti o mai riuniti in un volume. Interverrà all’appuntamento – martedì 27 gennaio alle 19 – in programma in occasione del Giorno della memoria e del 70esimo anniversario dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, Domenico Scarpa, consigliere scientifico del Centro Studi Internazionale Primo Levi di Torino che ha promosso l’incontro in Belgio in collaborazione con la Fondazione Auschwitz di Bruxelles, Anpi e lo stesso Iic.

Un mosaico di memorie e di riflessioni critiche dall’inestimabile valore storico e umano

Pubblicato da Einaudi, curato dal Centro internazionale di Studi Primo Levi di Torino, il volume “Cosí fu Auschwitz” è un mosaico di memorie e di riflessioni critiche dall’inestimabile valore storico e umano. Una raccolta di testimonianze, indagini e approfondimenti che offre verità precise sulla macchina dello sterminio. Scarpa ha curato opere di Berto, Breton, Calvino, Ferrero, Fruttero & Lucentini, Natalia Ginzburg, Mastronardi, Rea, Soldati e Stevenson. Nel 2012 ha curato il terzo volume (Dal Romanticismo a oggi) dell’Atlante della letteratura italiana Einaudi. Scrive per Il Sole 24 Ore ed è condirettore della collana di critica letteraria Due posizioni (Due punti edizioni), insieme a Andrea Cortellessa, Giancarlo Alfano, Davide Dalmas, Matteo Di Gesù e Stefano Jossa.