Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Buenos Aires – Grafiche italiane del Novecento in mostra in Argentina

Le opere del pittore Eugenio Carmi (esponente dell’astrattismo italiano ), quelle di Gianni Dova (sostenitore dello Spazialismo) e, ancora, quelle di Marco Lodola, scultore della luce. Sono loro – artisti internazionali di primo livello – i protagonisti  di una mostra che verrà inaugurata domani (alle 19) a Buenos Aires, presso la Sala Roma dell’Istituto Italiano di Cultura. Visitabile fino a martedì 30 giugno, l’esposizione Grafiche Italiane del Novecento – una prestigiosa raccolta di opere grafiche di artisti italiani contemporanei della collezione della Fondazione Sartirana di Pavia – è stata promossa dallo stesso Iic in collaborazione con la Fondazione Sartirana Arte di Pavia e il Gobierno de la Ciudad de Buenos Aires. La mostra si basa essenzialmente su tre nuclei: l’astrattismo lirico o geometrico di Eugenio Carmi (1920), il surrealismo informale di Gianni Dova (1925-1991) e il figurativismo “sportivo” di  Marco Lodola (1955). Le opere dei tre artisti saranno accompagnate da quelle di altri grandi maestri che hanno esplorato il terreno della grafica, usando diverse tecniche, dalla litografia alla serigrafia.