Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Baghdad – L’Italia in prima fila nella formazione della polizia irachena

L’Italia in prima fila nella formazione e nell’addestramento della polizia irachena: nei giorni scorsi la Task Force italiana Carabinieri a Baghdad, inquadrata nella missione “Prima Parthica”, ha concluso tre corsi di addestramento a favore di circa 900 poliziotti della Federal Police e della Local Police irachena. Durante la cerimonia di consegna dei diplomi a Camp Dublin, l’ambasciatore d’Italia a Baghdad, Massimo Carnelos, ha illustrato l’approccio multidisciplinare del nostro Paese nel sostegno all’Iraq con le diverse componenti – militare, umanitaria, di stabilizzazione e culturale – soffermandosi sui corsi sulla tutela del patrimonio culturale recentemente avviati dai Carabinieri in favore di esperti del ministero dell’Interno di Baghdad. Dal mese di giugno 2015 l’Italia ha schierato a Baghdad una Task Force Carabinieri di 90 uomini che hanno formato circa 2100 poliziotti locali. Nella cerimonia di consegna dei diplomi, erano presenti anche l’inviato speciale del Presidente Usa per la Coalizione Globale anti Isis, l’ambasciatore Brett McGurk, accompagnato dai massimi vertici della Coalizione, la vice rappresentante del segretario generale delle Nazioni Unite, Lise Grande, il vice ministro dell’Interno iracheno Gen. D. Mowafaq e il rappresentante della delegazione dell’Unione europea, Mr. Thierry Martin.  Per l’Italia era presente il capo di Stato maggiore del Comando generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. C.A. Ilio Ciceri.

Ti potrebbe interessare anche..