Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Seminario sul processo di integrazione europea presso il Consiglio di Cooperazione del Golfo a Riad

I successi e le sfide del processo di integrazione europea sono stati al centro di un seminario organizzato il 22 marzo presso la sede del Consiglio di Cooperazione del Golfo (GCC) a Riad, in collaborazione con la Delegazione dell’Unione Europea, per celebrare il sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma.

L’Ambasciatore d’Italia, Luca Ferrari, intervenuto all’evento insieme ai rappresentanti degli altri Paesi fondatori, ha ricordato i benefici del processo di integrazione europea e l’impegno per costruire un’Europa più forte, prospera e solidale.

All’esperienza dell’Unione Europea guarda con grande attenzione il Consiglio di Cooperazione del Golfo, un’organizzazione regionale fondata nel 1981 con l’obiettivo di rafforzare la cooperazione tra i Paesi dell’area. Il seminario, con gli interventi del  Prof. Hartmut Mayer dell’Università John Hopkins di Bologna, del Prof. Pasquale Borea della Royal University for Women in Bahrein e del Prof. John Sfakinakis del Gulf Research Centre, ha costituto un’importante occasione per approfondire i rapporti tra UE e GCC.

Ti potrebbe interessare anche..