Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Missione in Cina del Sottosegretario Tripodi per partecipare alla China International Consumer Products Expo di Hainan (10-11 Aprile)

Il Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Maria Tripodi, ha guidato la delegazione italiana alla terza edizione della China International Consumer Products Expo (CICPE) di Haikou (Cina), la più importante fiera cinese sui prodotti di consumo cui l’Italia partecipa in qualità di Paese ospite d’onore. Si è trattato della prima visita di un membro di Governo italiano in Cina, dopo l’interruzione legata alla pandemia.
Il Sottosegretario Tripodi ha partecipato all’inaugurazione della fiera di Haikou, cui hanno preso parte anche il Vice Presidente della Conferenza Politica Consultiva del Popolo Cinese, Wang Yong, e il Ministro del Commercio, Wang Wentao. Nel corso della visita il Sottosegretario Tripodi ha avuto un incontro bilaterale con il Vice Ministro del Commercio, Sheng Qiuping, con il quale si è discusso dell’importanza del rilancio dell’economia a livello globale e dell’approfondimento delle relazioni economiche e commerciali tra Italia e Cina. Il Sottosegretario ha inoltre sottolineato l’importanza del mercato cinese per le esportazioni italiane, il secondo extraeuropeo, il primo in Asia, come dimostrano i livelli record dell’export 2022 (16,4 miliardi di euro). Il Sottosegretario Tripodi ha anche rimarcato la necessità di riequilibrare la bilancia commerciale, migliorare le condizioni di accesso per le imprese italiane nel mercato cinese e tutelare la proprietà intellettuale.
La missione nell’isola di Hainan è proseguita con l’inaugurazione dei padiglioni italiani. L’Italia ha partecipato alla fiera con un padiglione istituzionale organizzato da Agenzia ICE in collaborazione con la Fondazione Altagamma e un altro padiglione coordinato dalla Camera di Commercio Italiana in Cina insieme a Bologna Fiere, cui si aggiungono stand di singole aziende. Alla CIPCE erano presenti oltre 100 marchi italiani, a significare l’importanza annessa al mercato cinese. Il Sottosegretario Tripodi ha sottolineato come “le aziende e i marchi italiani presenti alla Fiera quest’anno sono rappresentativi dell’eccellenza del Made in Italy in numerosi settori, dall’automotive alla nautica, dalla moda alla cosmetica e all’agroalimentare. Il Made in Italy è un marchio che raccoglie in sé alcuni tratti distintivi riconosciuti da tutti: stile, originalità, qualità. I prodotti italiani sono sempre più apprezzati dai consumatori cinesi, come dimostra il valore record del nostro export in Cina del 2022”.
Il Sottosegretario ha infine inaugurato il padiglione dell’Unione Europea, dedicato alla promozione e alla protezione delle Indicazioni Geografiche, temi oggetto di un accordo tra UE e Cina entrato in vigore nel marzo 2021, nel quale l’Italia detiene il primato per prodotti protetti.

Ti potrebbe interessare anche..