Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Partecipazione del Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri Antonio Tajani alla riunione straordinaria del Consiglio Affari Esteri UE su Israele

Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Antonio Tajani, ha partecipato oggi in videoconferenza a una riunione straordinaria del Consiglio Affari Esteri dell’Unione europea, interamente dedicata alla situazione in Israele e nella regione.

Sotto la presidenza dell’Alto Rappresentante Josep Borrell, i 27 hanno avuto un confronto sui più recenti sviluppi dell’attacco di Hamas contro Israele.

Nel corso del suo intervento il Vicepremier ha ricordato che “l’Italia condanna il gravissimo atto di ingiustificata aggressione compiuto da Hamas contro Israele, cui va tutta la nostra solidarietà e il nostro pieno sostegno”. Ha anche sottolineato che “siamo pronti a contribuire in ogni modo agli sforzi della Comunità Internazionale volti a favorire una de-escalation tra le parti e prevenire un allargamento del conflitto”. Tajani ha quindi menzionato la sua imminente visita al Cairo, ove incontrerà il Presidente Sisi, il Ministro degli Esteri egiziano Shoukry e il Segretario della Lega Araba Gheit.

Durante la riunione è stato unanime l’appello al rilascio degli ostaggi e a far cessare immediatamente gli attacchi terroristici contro la popolazione civile. Altrettanto condiviso il richiamo all’urgenza di rilanciare il Processo di Pace in Medio Oriente. Con riferimento alla questione dell’assistenza finanziaria dell’UE alla Palestina, il Vicepremier ha attirato l’attenzione sull’opportunità che, a seguito delle nuove circostanze, “non vi sia alcun abuso di tali fondi”. Egli ha infine osservato che “l’Italia sta valutando scrupolosamente l’allocazione di fondi, monitorando la situazione umanitaria sul terreno”.

La riunione è terminata con un aggiornamento che il Ministro finlandese ha fornito ai colleghi sull’attacco al gasdotto sottomarino tra Finlandia ed Estonia avvenuto lo scorso 8 ottobre.

Ti potrebbe interessare anche..