Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Partecipazione del Vice Ministro On. Edmondo Cirielli alla terza edizione della Mediterranean Innovation Agrifood Week organizzata dal CIHEAM di Bari

Il Vice Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Edmondo Cirielli, ha partecipato all’evento di apertura della terza edizione della “Mediterranean Innovation Agrifood Week” organizzata dal CIHEAM di Bari e ha inaugurato il nuovo Mediterranan Innovation Hub, situato all’interno del campus del CIHEAM Bari.

La Mediterranean Innovation Agrifood Week vede, nell’arco di tre giorni, numerosi eventi incentrati sulla necessità di trasformare la mentalità delle giovani generazioni per guidare il cambiamento e l’innovazione dell’area mediterranea, anche attraverso la condivisione di esperienze e proposte per potenziare il ruolo dei giovani nei processi di innovazione delle imprese e sostenere così il sistema economico dei paesi di origine. Nel suo intervento, il Vice Ministro ha sottolineato come la regione mediterranea debba affrontare numerose sfide, tutte intrecciate tra loro, e come ciò che accade sulla sponda sud del Mediterraneo abbia un impatto anche sull’Italia e sull’Europa intera.

L’unica soluzione per affrontare le sfide, ha sottolineato il Vice Ministro, è tramite il dialogo inter-mediterraneo. Su questo, il CIHEAM Bari svolge un ruolo importante, non soltanto come centro di eccellenza nel campo della formazione e dello sviluppo rurale, ma anche in qualità di facilitatore dell’inter-scambio tra gli Stati che si affacciano sul bacino del Mediterraneo.

L’Italia – ha aggiunto Cirielli – si impegna, anche col Piano Mattei, per farsi parte attiva nel cambiamento dell’Africa e del Mediterraneo allargato, contribuendo a creare le nuove classi dirigenti e sostenendo, in primo luogo, le attività di formazione che guardano alle generazioni giovani.

Nell’ambito della Mediterranean Innovation Agrifood Week, inoltre, sarà avviato il progetto START UP 10, finanziato dal MAECI, che prevede la formazione di 22 manager di incubatori di 10 paesi dell’Africa, i quali saranno responsabili di curare la formazione di start up locali nei propri Paesi di origine. Il progetto è finalizzato allo sviluppo e attuazione di interventi virtuosi di collaborazione internazionale a mutuo beneficio sia per i Paesi Africani che per l’Italia.

Ti potrebbe interessare anche..