Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Incentivi agli impiegati a contratto delle sedi estere della Farnesina e dell’ICE. Più borse di studio per i giovani dell’Africa

Su impulso del Vice Presidente del Consiglio Antonio Tajani e con il sostegno di tutti i gruppi parlamentari sono stati approvati stanotte dalla Commissione Bilancio del Senato due importanti emendamenti alla Legge di Bilancio.

Il primo riconosce l’impegno dei dipendenti assunti localmente da Ambasciate e Consolati e dagli Uffici dell’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Un provvedimento che rafforza l’operatività delle nostre sedi al servizio dei cittadini e delle aziende italiane nel mondo.

Il secondo provvedimento prevede borse di studio aggiuntive per un totale di 5 milioni di euro l’anno a favore di giovani studenti provenienti dai Paesi africani. Ciò consentirà di accogliere oltre 500 studenti africani nelle nostre Università per l’AA 2024/25. Un tassello fondamentale del Piano Mattei, per formare la futura classe dirigente del Continente africano e consolidare un partenariato paritario, basato su formazione e crescita condivisa.

 

Ti potrebbe interessare anche..