Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Un asteroide intitolato al Nobel Giorgio Parisi

Un asteroide intitolato al Nobel Giorgio Parisi
Un asteroide intitolato al Nobel Giorgio Parisi

Il 7 febbraio 2022 il gruppo di lavoro per la Nomenclatura dei Corpi Minori della IAU (Unione Astronomica Internazionale) ha accettato la proposta del CCAF, Circolo Culturale Astronomico di Farra di Isonzo, di nominare l’asteroide scoperto a Farra d’Isonzo il 7 febbraio 1994 col nome (15803) Parisi (il numero tra parentesi prima del nome è proprio degli asteroidi).

Dedicato a Giorgio Parisi, premio Nobel per la Fisica 2021, (15803) Parisi è un asteroide della fascia principale, la cui orbita è caratterizzata da un semiasse maggiore pari a 2,5887328 au e da un’eccentricità di 0,1873772, inclinata di 14,43238 rispetto all’eclittica con un diametro di 6,1 km.

Il CCAF ODV, Circolo Culturale Astronomico di Farra d’Isonzo, è un’organizzazione di volontariato senza fini di lucro che si propone un duplice scopo: divulgare l’astronomia e le scienze affini presso il pubblico e svolgere una valida attività di ricerca scientifica. È formato da persone di diversa età, professione e cultura; è aperto infatti a tutti coloro che hanno interesse per le scienze dell’Universo. Con il telescopio da 40 cm di cui si è dotato nel 1985, e poi con l’entrata in funzione nel 2013 del telescopio da 60 cm, ha scelto come campo principale di ricerca l’Astrometria dei corpi minori del sistema solare, individuando più di 260 nuovi asteroidi. Tra i nuovi asteroidi individuati dal CCAF c’è (136793), il primo NEO scoperto in Italia appartenente alla classe degli Apollo, oggetti che sono considerati tra i più pericolosi per la Terra.

“Mai avrei immaginato nella mia vita di avere un asteroide con il mio nome – ha dichiarato Giorgio Parisi – sono commosso ed emozionato per l’onore che il CCAF ha pensato di riservarmi. Lo considererò come costante promemoria dell’impegno necessario a consolidare la cultura scientifica nel nostro Paese”.

Ti potrebbe interessare anche..