Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Settimana del gelato italiano a Vienna

Settimana del gelato italiano a Vienna
Settimana del gelato italiano a Vienna

Palazzo Metternich, sede dell’Ambasciata d’Italia a Vienna, ha ospitato per il secondo anno consecutivo, l’evento di lancio della Settimana del gelato italiano a Vienna, che si svolge dal 22 al 27 aprile nelle gelaterie della capitale austriaca. 

L’evento è stato promosso dall’ AGIA – l’Associazione Gelatieri in Austria – che, per l’occasione, ha offerto ai partecipanti un’ampia varietà di gusti da scoprire ed assaporare.

I gelatieri hanno condiviso con il numeroso pubblico intervenuto, i segreti che si celano dietro la preparazione del gelato, il cui successo in tutto il mondo è legato soprattutto all’utilizzo di ingredienti di alta qualità e ad antiche tecniche di lavorazione.

L’Ambasciatore d’Italia, Giovanni Pugliese, ha affermato nel corso dell’evento che “la storia dei gelatai artigiani veneti e trentini dimostra come gli ingredienti per il successo anche all’estero di un prodotto di qualità siano soprattutto la passione, la tenacia, lo spirito imprenditoriale e la perseveranza: caratteristiche che continuano ad ispirare non solo il lavoro dei maestri gelatieri italiani in Austria, ma anche l’operato di migliaia di imprenditori e artigiani italiani che diffondono ogni giorno il “Made in Italy” in tutto il mondo. La cucina e gli ingredienti italiani di qualità contribuiscono certamente al forte legame che lega l’Austria all’Italia”.

Il gelato italiano è quindi un’esperienza che unisce tradizione, creatività e l’amore per i sapori autentici di cui gli austriaci sono profondi conoscitori ed amanti.

Produciamo ancora il gelato alla vaniglia secondo l’antica tradizione veneta, utilizzando macchine d’epoca per la mantecatura. Siamo stati molto felici di condividere con tutti gli ospiti intervenuti la storia e le vicende legate a questo dolce con profonde radici italiane. È stato un viaggio nel passato e nelle tradizioni ma con uno sguardo rivolto al futuro“, ha dichiarato Silvio Molin Pradel, Presidente AGIA.

Gallery

Ti potrebbe interessare anche..