Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Turchia – Artisti italiani conquistano Istanbul

Occhi puntati sull’artista italiana Margherita Moscardini che, in occasione della XIII Biennale d’Arte Contemporanea di Istanbul, ha riscosso grande successo e attenzione dei critici turchi con la sua opera “Istanbul City Hills. On the Natural History of Dispersion and States of Aggregation”. L’installazione, scelta per far parte della collezione permanente del Museo Maxxi di Roma, e’ frutto di una ‘Residenza d’Artista’ svoltasi presso Palazzo Venezia a Istanbul su iniziativa dell’Ambasciata italiana. La giovane artista livornese ha scelto di raffigurare il delicato rapporto della citta’ turca tra rinnovamento e desiderio di preservare un’identita’ piu’ antica, realizzando una sala ricoperta completamente di frammenti di vetro, raccolti anche a piazza Taksim, sublime e tragica visione del mutamento della citta’ in preda ad uno sviluppo senza precedenti.


Progetto Anteprima#2


A questa mostra, si sono aggiunti una serie di eventi collaterali alla Biennale, promossi dall’Ambasciata e dall’Istituto italiano di cultura nell’ambito del progetto Anteprima#2 realizzato da Album Arte. Tra questi, l’esposizione ‘Acqua come lacrime d’amore’ di Angelo Bucarelli, la personale di Lithian Ricci, l’evento M-Eating con la mostra di Maimouna Patrizia Guerresi e lo chef Filippo La Mantia e la presentazione del video ‘The Column’ dell’artista italo albanese Adrian Paci, insieme alla rassegna di video arte ‘Il mondo e’ gia’ filmato’ a cura di Elisabetta Benassi, Anna Franceschini, Pietro Mele, Marinella Senatore e Giulio Squillacciotti.

Ti potrebbe interessare anche..