Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.

Afghanistan – Alla Farnesina una finestra su societa’ civile afghana

Una finestra sulla societa’ civile afghana e le sue aspirazioni: e’ la ricerca “Aspettando il 2014: la societa’ civile afghana su pace, giustizia e riconciliazione” presentata alla Farnesina.


L’analisi, condotta sul campo per cinque mesi da Giuliano Battiston, fa parte del piu’ ampio progetto “Afghanistan: attivita’ di formazione e sostegno alla societa’ civile afghana nel processo di ricostruzione e riconciliazione nazionale” promosso da Arci Cultura e Sviluppo (Arcs) e dalla rete della societa’ civile ‘Afgana’, in partenariato con Oxfam Italia, Nexus, Aidos, Cgil e Arci, e cofinanziato dalla Cooperazione alla Sviluppo del ministero.


Viaggio in sette province afghane


Battiston, giornalista e ricercatore, ha viaggiato per sette province afghane analizzando, grazie a numerose interviste e incontri informali, quattro questioni chiave del conflitto: le cause della guerra e i fattori che alimentano la mobilitazione anti-governativa, il processo di pace e riconciliazione, il rapporto tra pace e giustizia e le aspettative per il post-2014, con la conclusione della missione Isaf della Nato.


Alla presentazione, oltre all’autore, hanno preso parte l’ambasciatore afghano in Italia, Zia Uddin Nezam, l’inviato speciale per Afghanistan e Pakistan della Farnesina, Francesco Fransoni, il responsabile della task force Afghanistan della Cooperazione, Alessandro Gaudiano e Federica Mogherini a capo della delegazione parlamentare presso l’assemblea parlamentare della Nato.

Ti potrebbe interessare anche..