Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Minister Paolo Gentiloni inaugurated Italian Embassy in Ulaan Baatar, Mongolia today

Italian Minister of Foreign Affairs and International Cooperation Paolo Gentiloni inaugurated the Italian Embassy in Ulaan Baatar, Mongolia today.

Mongolia’s Foreign Minister Lundeg Purevsuren, the new Italian Ambassador Andrea De Felip, and members of the Italian community residing in Mongolia attended the inauguration.

During his welcome speech, Minister Gentiloni said that the centuries-old relations between Italy and Mongolia – dating back to the thirteenth century and formalized in 1970 – have evolved in recent years with very positive political and economic effects. 

“Mongolia has enormous potential and Italy is ready to support its growth. The opening of our Embassy may be instrumental in developing closer relations between the two countries through the assistance it can provide to our companies, to our fellow citizens and to Mongolian citizens and businesses interested in Italy,” Mr Gentiloni said.

A country bordered by China and Russia with about three million inhabitants, Mongolia has recently proved to be considerably dynamic, with its GDP expected to grow by 5.9% in 2016. The main sectors of its local economy, from textiles to food safety, are amenable to more intense collaboration with Italian businesses.

Il Ministro Gentiloni ha inaugurato oggi l’Ambasciata d’Italia a Ulaan Bataar in Mongolia

Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni ha oggi inaugurato l’Ambasciata d’Italia a Ulaan Bataar, in Mongolia.

All’inaugurazione hanno preso parte anche il Ministro degli Esteri della Mongolia Lundeg Purevsuren, il neo Ambasciatore d’Italia Andrea De Felip e la collettività italiana residente in Mongolia.

Nel corso del suo indirizzo di saluto il Ministro Gentiloni ha sottolineato come le antichissime relazioni tra Italia e Mongolia – risalenti al XIII secolo e formalizzate nel 1970 – si siano evolute in senso estremamente positivo negli ultimi anni sia sotto il profilo politico sia sotto il profilo economico.

“La Mongolia – ha affermato Gentiloni – ha delle enormi potenzialità e l’Italia è pronta a sostenerne la crescita. L’apertura della nostra Ambasciata – ha proseguito il Ministro – potrà costituire un elemento di forza per lo sviluppo di relazioni sempre più strette tra i due Paesi grazie all’assistenza che potrà fornire alle nostre imprese, ai nostri connazionali e ai cittadini e le aziende mongole interessate all’Italia”.

La Mongolia, Paese di circa tre milioni di abitanti chiuso tra Russia e Cina, ha mostrato negli ultimi anni un notevole dinamismo: è prevista una crescita del 5,9% del PIL per il 2016 e i principali settori dell’economia locale, dal tessile alla sicurezza alimentare, si prestano ad una più intensa collaborazione con il sistema imprenditoriale italiano.

Ti potrebbe interessare anche..