Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Partecipazione del Sottosegretario Di Stato On. Manlio Di Stefano alla cerimonia di consegna del dossier di candidatura di Roma Capitale a Expo 2030 (Parigi, 7 settembre 2022)

Il Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale On. Manlio Di Stefano ha preso parte, insieme al Sindaco di Roma Capitale, Dott. Roberto Gualtieri, ed al Presidente del Comitato Promotore di Roma Expo 2030, Amb. Giampiero Massolo, alla cerimonia di consegna del dossier di candidatura di Roma Capitale ad ospitare Expo 2030, che si è svolta oggi a Parigi presso il Bureau International des Expositions.

Il tema di Roma Expo 2030 è “Persone e territori: rigenerazione urbana, inclusione e innovazione”. Oltre a Roma, in lizza per ospitare l’Esposizione Universale nel 2030 ci sono Odessa (Ucraina), Busan (Corea del Sud) e Riad (Arabia Saudita). L’iter della selezione si concluderà con la votazione finale nel novembre 2023.

“Alla Farnesina abbiamo ben chiaro il carattere di priorità nazionale della candidatura di Roma ad ospitare Expo 2030. Per questo, abbiamo mobilitato tutta la rete diplomatico-consolare per sostenere Comune e Comitato Promotore in una campagna complessa ed entusiasmante. Il nostro sforzo al MAECI è massimo nell’esplorare nuove partnership e valorizzare quelle tradizionali, allo scopo non solo di guadagnare il sostegno dei 170 Paesi in questa campagna così fortemente competitiva, ma anche di affermare l’italianità e le eccellenze del nostro Paese nel mondo”, ha dichiarato il Sottosegretario Di Stefano.

“Roma Expo 2030 rappresenterà una grande occasione per l’Italia ed un’opportunità ancora maggiore per l’intera comunità internazionale. L’Italia è tradizionalmente impegnata nell’affermazione del multilateralismo come strumento di gestione delle sfide globali e dei rapporti internazionali. Nel segno di questo approccio, intendiamo utilizzare Roma Expo 2030 per ideare nuove strategie che garantiscano un futuro più sicuro, sostenibile ed equo per le nuove generazioni”, ha affermato l’On. Di Stefano.

“La candidatura gode del pieno sostegno della società civile e del settore privato. Fondamentale sarà il ruolo svolto dal ‘Sistema Roma’, oggi presente qui a Parigi e che intendiamo continuare a valorizzare nell’ambito di una ‘diplomazia delle città’ nella quale – con i suoi tremila anni di storia ed il suo continuo sguardo al futuro – la nostra Capitale non può che essere capofila di una rete globale”, ha concluso il Sottosegretario.

Ti potrebbe interessare anche..