Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Sottosegretario Tripodi a Convegno sulle Eccellenze Alimentari con Confederazione Italiana Agricoltori e Japan Italy Economic Federation- Impegno della Farnesina a Tutela dell’agroalimentare Italiano nel mondo

Il Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale Maria Tripodi è intervenuta al convegno sulle eccellenze agroalimentari organizzato dall’Accademia del Tartufo nel mondo e dalla Japan Italy Economic Federation, tenutosi lo scorso 13 settembre presso la sede della Confederazione Italiana Agricoltori (CIA), alla presenza dell’Ambasciatore giapponese in Italia Satoshi Suzuki.

Il Sottosegretario ha espresso la propria soddisfazione per il momento di condivisione e dialogo fra Italia e Giappone, “partner di riferimento nell’Indo-Pacifico con cui quest’anno l’Italia ha elevato i rapporti bilaterali a Partenariato Strategico, lavorando strettamente anche in vista del passaggio di consegne tra le rispettive Presidenze del G7”.

Tripodi ha colto l’occasione per ricordare come la strategia di diplomazia della crescita della Farnesina contempli anche un’azione rivolta alla promozione della filiera enogastronomica italiana, ribadendo l’impegno del Ministero presso le competenti sedi europee e internazionali per il contrasto dei fenomeni della contraffazione e dell’Italian sounding, che colpiscono in particolar modo il settore agroalimentare. A tal fine, ha affermato Tripodi, occorre prestare attenzione al ruolo che una corretta informazione al consumatore con riferimento ai vantaggi, in termini di gusto e di salute, dell’autenticità del Made in Italy, può giocare.

Infine, il Sottosegretario ha ricordato la recente nomina di otto esperti agroalimentari presso una serie di Ambasciate, inclusa quella a Tokyo, tesa a rafforzare la presenza delle nostre eccellenze enogastronomiche in Paesi prioritari come il Giappone, a conferma dell’impegno della Farnesina nella promozione dell’enogastronomia anche come leva di attrazione dei flussi turistici in entrata.

 

Ti potrebbe interessare anche..