Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Riunione congiunta dei Ministri degli Esteri, dell’Interno e della Giustizia di Italia e Montenegro

Si terrà oggi a Roma, a Villa Madama, una riunione congiunta dei Ministri degli Esteri, dell’Interno e della Giustizia di Italia e Montenegro.

Dal lato italiano, parteciperanno all’incontro, oltre al Vicepremier, il Ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, e il Ministro della Giustizia, Carlo Nordio. Saranno anche presenti il Comandante della Guardia di Finanza, Andrea De Gennaro, il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC), Giovanni Busia, e il Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, Giovanni Melillo.

I Ministri Tajani, Piantedosi e Nordio avranno inoltre separati incontri bilaterali coi rispettivi omologhi montenegrini.

Come sottolineato da Tajani, “il nostro obiettivo è quello di ribadire il pieno sostegno dell’Italia alla prospettiva europea del Montenegro puntando a modalità concrete e strumenti operativi per assistere Podgorica nel suo percorso di avvicinamento all’Unione Europea. Vogliamo, infatti, rafforzare ulteriormente la nostra cooperazione bilaterale promuovendo sinergie e collaborazioni in settori chiave del processo di adesione UE quali lo Stato di diritto e la giustizia.”

“Continueremo a essere a fianco del Montenegro nel percorso di adesione all’Unione europea”, ha evidenziato il Ministro dell’Interno Piantedosi, “e per quanto riguarda il mio Dicastero, massima disponibilità a collaborare per aumentare ulteriormente l’ottimo livello di cooperazione esistente tra le nostre Forze di Polizia e ampliarne l’ambito con nuove iniziative”.

Per parte sua, il Ministro Nordio ha spiegato che “l’Italia assicura al Montenegro cooperazione nel comune obiettivo di lotta alla criminalità organizzata transnazionale. Siamo disponibili a condividere con Podgorica la nostra esperienza e la nostra legislazione, all’avanguardia nel contrasto a mafie e corruzione. Siamo pronti a mettere a punto, insieme al Ministro Milović, un Memorandum bilaterale sulla giustizia: la nostra collaborazione si concentrerà sulla digitalizzazione, oltre che sulla lotta alla criminalità organizzata, sempre più anche informatica”.

La riunione di Roma getta le basi per un salto qualitativo nei rapporti tra Italia e Montenegro, in linea con il partenariato strategico che unisce i due Paesi e che trova un suo caposaldo nella comune appartenenza all’Alleanza Atlantica.

Ti potrebbe interessare anche..