Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Missione del Ministro Tajani a Sarajevo

Missione del Vice PdC e Min Antonio Tajani in Bosnia ed Erzegovina
Missione del Vice PdC e Min Antonio Tajani in Bosnia ed Erzegovina

Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, On. Antonio Tajani, è in missione a Sarajevo, per una missione congiunta in Bosnia ed Erzegovina insieme al Ministro Federale per gli Affari Europei ed Internazionali austriaco, Alexander Schallenberg. La prospettiva europea della Bosnia ed Erzegovina con la possibile apertura dei negoziati di adesione con l’UE, pienamente sostenuta dall’Italia, sarà il tema centrale della visita, che cade a un anno di distanza dalla precedente visita congiunta nel Paese dei due Ministri e che conferma la grande attenzione che Roma e Vienna attribuiscono ai Balcani Occidentali.

Tajani e Schallenberg incontreranno congiuntamente il Ministro degli Esteri, Elmedin Konaković, la Presidenza della Bosnia ed Erzegovina (organo collegiale composto da Željko Komšić, membro croato, Denis Bečirović, membro bosgnacco, e Željka Cvijanović, membro serbo), il Presidente del Consiglio dei Ministri, Borjana Krišto, il Rappresentante Speciale dell’Unione europea e Capo Delegazione UE, Johann Sattler, e l’Alto Rappresentante in Bosnia ed Erzegovina, Christian Schmidt.

“La crescita e la stabilità dei Balcani Occidentali sono prioritarie per l’Italia, alla luce dei profondi legami che ci legano a questa regione. Per questo, come Governo siamo fortemente impegnati ad accelerarne il processo di integrazione europea”, ha affermato Tajani.

Il Vicepremier incontrerà una rappresentanza del contingente italiano della missione EUFOR Althea, in cui l’Italia ricopre la posizione di Vice Comandante, a conferma del ruolo di protagonista del nostro Paese per la sicurezza e la stabilità della regione balcanica.

Tajani, inoltre, inaugurerà il “Dialogo Economico Bosnia ed Erzegovina – Italia”, evento che vedrà la partecipazione di aziende italiane presenti in Bosnia ed Erzegovina e di aziende bosniache. “I legami economici con i Balcani sono al centro della nostra strategia di diplomazia della crescita. Vogliamo rilanciare ulteriormente gli investimenti e il commercio con Sarajevo, di cui siamo il secondo partner commerciale a livello globale e il primo Paese fornitore, e far sì che le nostre imprese siano sempre più presenti in Bosnia ed Erzegovina”, ha commentato il Vicepremier. A latere dell’evento, sarà firmato un accordo di cooperazione economica che punta a promuovere la cooperazione fra operatori economici dei due Paesi, esplorando la possibilità di accesso congiunto ai mercati dei Paesi terzi.

 

Ti potrebbe interessare anche..