Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Riunione su food for Gaza alla presenza del MAE israeliano Katz

ROMA – Avrà luogo oggi pomeriggio alla Farnesina una riunione operativa sull’iniziativa “Food for Gaza” presieduta dal Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Antonio Tajani, alla quale parteciperà il Ministro degli Affari Esteri israeliano, Israel Katz.

Alla riunione saranno presenti, oltre ai due Ministri, rappresentanti di FAO e PAM, assieme al capo dipartimento della Protezione Civile italiana Fabrizio Curcio e al Presidente della Croce Rossa italiana Rosario Valastro che rappresenterà anche la Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa (FICROSS)
Parteciperanno anche il Rappresentante Permanente presso la FAO e il Direttore Generale della Cooperazione allo Sviluppo, responsabili dell’iniziativa per il Ministero degli Esteri.

“Sono trascorsi 6 mesi dal 7 ottobre, dal brutale assalto di Hamas alla popolazione israeliana. Ho invitato a Roma il Ministro Katz e con lui incontrerò un gruppo di parenti degli ostaggi, per i quali l’Italia chiede la liberazione immediata. Non cesseremo mai di condannare la brutale decisione di Hamas di condurre un vero pogrom contro i cittadini israeliani che vivevano intorno alla Striscia”, ha dichiarato Tajani, aggiungendo che “al ministro Katz presenterò “Food for Gaza” e chiederò che Israele adotti un cessate-il-fuoco, apra i valichi terrestri e renda subito operativo il corridoio marittimo per facilitare l’arrivo nella Striscia di Gaza di beni essenziali per la popolazione, in particolare aiuti alimentari, oltre a beni sanitari di prima necessità”. “Siamo estremamente allarmati per la gravissima situazione sul terreno”, prosegue il Vicepremier, “e l’iniziativa che abbiamo messo in campo ha l’obiettivo di contribuire fattivamente a evitare una catastrofe umanitaria a Gaza”.

L’iniziativa “Food for Gaza”, attivata nelle settimane scorse dalla Farnesina su impulso del ministro Tajani, è finalizzata ad agevolare l’accesso degli aiuti alimentari, alleviare le sofferenze della popolazione e garantire la sicurezza alimentare nella Striscia di Gaza.

Il Governo italiano conferma ad Israele che intende rimanere in prima linea nel fornire assistenza e cure mediche alla popolazione palestinese, e che bisogna passare immediatamente a una fase di cessate-il-fuoco e di riabilitazione ad ogni livello delle strutture civili, ospedaliere, alimentari, agricole della Striscia.

Ti potrebbe interessare anche..