Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Teheran, speciale di “Internazionale” dedicato alla letteratura iraniana

Teheran speciale di Internazionale dedicato alla letteratura iraniana
Teheran speciale di Internazionale dedicato alla letteratura iraniana

L’Ambasciata italiana a Teheran ha tenuto oggi, nella residenza dell’Ambasciatore Giuseppe Perrone, un evento di lettura con il periodico “Internazionale” e la rivista iraniana “Na Dastan” delle storie di letteratura contemporanea iraniana oggetto dello speciale della rivista romana n. 1441 del 23 dicembre 2021 – 5 gennaio 2022.
All’evento, tenutosi in formato ibrido, hanno preso parte Mohammad Tolouei, giornalista e scrittore iraniano, direttore di “Na Dastan”, Francesca Gnetti, redattrice della sezione Medio Oriente di “Internazionale”, nonche’ il traduttore Giacomo Longhi, gli scrittori Ali Khodai, Mahsa Mohebali, Bita Malakuti, Alieh Atai, Arash Sadeghbeigi, la fotografa Mozhde Nourmohammadi e i fumettisti Maysam Barza e Rambod Khanlari.

Lo speciale, presentato da Mohammad Tolouei che ha curato la selezione delle storie iraniane,dà un’immagine dell’Iran il più possibile multiforme e variegata, in gran parte sconosciuta al pubblico italiano, attraverso le storie degli scrittori collegati tra loro da un arco temporale che si dipana dall’Iran pre-rivoluzionario e attraversa la guerra Iran-Iraq fino ad arrivare ai giorni nostri.
“Storie molto diverse tra loro – ha sottolineato nell’introduzione all’evento l’Ambasciatore Perrone – ma che hanno in comune la quotidianità della vita iraniana della classe media. Gli scrittori intrecciano nei loro racconti il bagaglio di esperienze e di crescita di ciascuno ed abbracciano non solo il periodo in cui sono cresciuti ma anche le loro origini, come la scrittrice afghano-iraniana Alieh Atai”.
“Ne è uscita un’immagine quanto più veritiera ed autentica dell’Iran contemporaneo a beneficio del pubblico italiano”, ha concluso l’Ambasciatore Perrone.

L’evento di lettura fa parte di una serie di iniziative dell’Ambasciata italiana a Teheran sulla letteratura italiana ed iraniana, volte a mettere in risalto i legami storico-letterari tra i due paesi.

Da ultimo, oltre alla presentazione delle traduzioni dei libri finanziati con il contributo del Ministero degli Affari Esteri italiano, quali l’Antologia della letteratura italiana di Iman Bassiri e la traduzione di Mehdi Mousavi de “Il Colibri’” di Sandro Veronesi, l’Ambasciata italiana a Teheran ha in programma quest’anno una serie di iniziative di celebrazione del centenario della nascita di Pierpaolo Pasolini con mostre e proiezioni cinematografiche.