Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Copenaghen: incontro con i finalisti del Premio Strega

Copenaghen incontro con i finalisti del Premio Strega
Copenaghen incontro con i finalisti del Premio Strega

L’Istituto Italiano di Cultura di Copenaghen ha ospitato l’unica tappa all’estero dello Strega Tour 2022. All’incontro hanno partecipato sei degli autori e autrici finalisti della LXXVI edizione del Premio: Mario Desiati, Claudio Piersanti, Marco Amerighi, Veronica Raimo, Alessandra Carati e Veronica Galletta. L’incontro si è svolto in italiano con traduzione in danese ed è stato coordinato da Stefano Petrocchi, Direttore della Fondazione Bellonci e segretario del comitato direttivo del premio Strega.

Fondato nel 1947 da Maria e Goffredo Bellonci con la volontà di dare vita a un nuovo premio letterario che contribuisse alla rinascita culturale dell’Italia nel secondo dopoguerra, ogni anno il Premio Strega viene assegnato a un autore o a un’autrice di un libro di narrativa in lingua italiana, pubblicato in Italia negli ultimi mesi. A decretare il libro vincitore è una giuria composta da 660 votanti, tra cui studiosi, traduttori e appassionati della nostra lingua e letteratura selezionati dagli Istituti italiani di cultura all’estero. Il libro vincitore verrà proclamato giovedì 7 luglio presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma tra: “Spatriati” di Mario Desiati; “Randagi” di Marco Amerighi; “Niente di vero” di Veronica Raimo; “Nova” di Fabio Bacà; “E poi saremo salvi” di Alessandra Carati e “Nina sull’argine” di Veronica Galletta.

Ti potrebbe interessare anche..