Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Le Giornate del Cinema italiano in Bosnia-Erzegovina

Le Giornata del Cinema italiano in Bosnia-Erzegovina
Le Giornata del Cinema italiano in Bosnia-Erzegovina

L’Ambasciata d’Italia a Sarajevo ha presentato l’annuale appuntamento con il cinema italiano in Bosnia-Erzegovina, con un variegato programma di proiezioni in calendario nelle principali città del Paese tra 27 giugno e il 3 luglio 2022.

“Le Giornate del Cinema italiano rappresentano una delle nostre iniziative di promozione culturale tradizionalmente più amate dal pubblico bosniaco-erzegovese” ha dichiarato l’Ambasciatore d’Italia, Marco Di Ruzza. “L’edizione 2022 della manifestazione segna peraltro un ulteriore espansione del nostro progetto in quanto abbiamo allargato il novero delle città coinvolte, con il Distretto di Brčko e la città di Zenica che si affiancheranno a Sarajevo, Mostar, Banja Luka e Tuzla. È dunque un grande investimento verso il pubblico bosniaco-erzegovese con l’obiettivo di consolidare ancor di più le relazioni culturali tra l’Italia e la Bosnia Erzegovina, paese da sempre protagonista della scena cinematografica balcanica e internazionale grazie anche al celebre Sarajevo Film Festival. La nostra rassegna – ha proseguito l’Ambasciatore – vuole dunque costituire simbolicamente un ponte verso la usuale stagione cinematografica estiva di Sarajevo, un periodo straordinariamente intenso e dinamico per la capitale, che vede arrivare registi e attori da tutta la regione e da numerosi paesi. L’Italia si conferma pertanto partner cinematografico di primo piano per la Bosnia-Erzegovina, il suo cinema, il suo pubblico”.

La rassegna 2022 delle Giornate del Cinema italiano in BiH propone una selezione di commedie, drammi, documentari e cortometraggi, tra volti e autori noti come Toni Servillo, Paola Cortellesi, Riccardo Milani, Leonardo Di Costanzo, artisti emergenti e nuove sperimentazioni. Il programma si arricchisce quest’anno di alcune sperimentazioni ed anche di una collaborazione, per la prima volta, con l’Ambasciata di Svizzera per la promozione del cinema italofono di autori non italiani, come nel caso del regista ticinese Erik Bernasconi, il cui film “Sinestesia” è stato presentato a Sarajevo congiuntamente dalle due Ambasciate in una serata speciale di anteprima il 24 giugno.

Gallery

Ti potrebbe interessare anche..