Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

L’Accademia Chigiana incanta Gedda

L’Accademia Chigiana incanta Gedda
L’Accademia Chigiana incanta Gedda

L’accademia Chigiana ha incantato Gedda con un concerto del duo Zamuner (violino) – Redaelli (pianoforte) organizzato dal Consolato Generale d’Italia insieme alle autorità Saudite nella splendida cornice della Beit Xenel, edificio storico della Città Vecchia di Gedda, Al-Balad, sito patrimonio mondiale dell’Unesco.

Particolarmente ricco e pieno di suggestioni il programma, che ha spaziato da Tomaso Antonio Vitali a Niccolò Paganini, da Gioacchino Rossini a Vittorio Monti. Apprezzatissimo dagli ospiti il livello artistico dei due musicisti e il connubio tra i brani classici italiani e un ambiente carico di storia e simbolo della città di Gedda come il Balad.

Nel suo discorso, il Console Generale Leonardo Costa ha sottolineato l’eccellente livello della cooperazione esistente tra Italia e Arabia Saudita, come anche la radicata presenza dell’Italia a Gedda, nel Paese già a fine ‘800 con una propria rappresentanza diplomatica proprio all’interno del Balad.

Il concerto fa parte dell’iniziativa “Giovani Talenti Musicali Italiani 2023” a cura dell’Accademia Musicale Chigiana di Siena e della Fondazione Accademia Internazionale di Imola “Incontri con il Maestro”, istituzioni di riferimento nel settore dell’alta formazione a livello internazionale, in collaborazione con il Comitato Nazionale Italiano Musica di Roma CIDIM e con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Gallery

Ti potrebbe interessare anche..