Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Seconda edizione di “Capitali della creatività italiana nel mondo”

Festival of Italian Creativity
Festival of Italian Creativity

Il Consolato Generale a Boston, l’Ambasciata d’Italia a Riga e l’Ambasciata d’Italia a Tunisi sono le sedi vincitrici della seconda edizione del concorso “Capitali della Creatività Italiana nel Mondo” (Festival of Italian Creativity), iniziativa lanciata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale con l’obiettivo di stimolare e valorizzare le capacità progettuali della Rete estera nell’ambito della promozione integrata. La prima edizione dell’iniziativa aveva visto trionfare le proposte del Consolato di Detroit e dell’Istituto Italiano di Cultura di Melbourne.

Questi i progetti vincitori:

Il Consolato Generale a Boston propone “Boston.IT”, un programma di promozione integrata e culturale e un evento “fieristico” che muove dalla ispirazione della creatività in quanto leggerezza, rapidità, esattezza, visibilità, molteplicità e coerenza. Ideato con l’ambizione di un radicamento permanente sul territorio, il Festival ha l’obiettivo di attrarre prestigiosi attori locali e italiani all’interno della sua programmazione, che prevede presentazioni, dialoghi, tavole rotonde, panel di discussione che coinvolgeranno accademici, scienziati, ricercatori, opinion leader, dirigenti e manager d’azienda, spaziando dall’innovazione tecnologica all’architettura e design, passando per la cucina e per lo sport.

Il progetto presentato dall’Ambasciata d’Italia a Riga, “Italy is young”, propone un racconto inedito del talento italiano sotto i 35 anni: un festival di dieci settimane che racconta, attraverso una serie di conversazioni pubbliche, l’Italia creativa di oggi. L’iniziativa si distingue per la pluralità dei settori creativi e produttivi rappresentati, dalla moda alla musica, dal cinema all’innovazione, dalla letteratura allo sport. “L’Italia ambisce a diventare un Paese per giovani” sottolinea l’Ambasciatore d’Italia in Lettonia, Alessandro Monti. “Con Italy is young lo racconteremo al pubblico della Lettonia. I ragazzi e le ragazze italiane hanno qualcosa da dire: le loro storie dimostrano che creatività e italianità sono un binomio inscindibile”.

“IN SITU – TUNISI” è il progetto con cui l’Ambasciata d’Italia a Tunisi – in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura e in sinergia con un gruppo di istituzioni ed attori produttivi locali – si propone di valorizzare il patrimonio di storia e cultura condiviso tra i due Paesi, per approfondire lo scambio creativo contemporaneo. Il programma, articolato in un ampio ventaglio di attività che toccano settori quali l’artigianato e il design, il cinema, la danza e il teatro, l’architettura, la moda, lo sport, vuole stimolare una riflessione sui legami tra energia, cultura, radici e innovazione per valorizzare lo straordinario soft power che tradizione, creatività, design e imprenditorialità offrono al nostro Paese.

Alla luce dell’interesse registrato per questa seconda edizione, l’iniziativa “Capitali della Creatività Italiana nel Mondo” verrà riproposta anche per la terza edizione nel 2024, con l’obiettivo di incoraggiare la promozione di nuove vetrine dell’Italia e del saper fare italiano, attraverso un’azione di promozione integrata declinata nelle tre dimensioni economica, culturale e scientifica nel quadro delle azioni di diplomazia della crescita e di diplomazia culturale promosse dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.